Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Quirinale, Salvini nel giorno del vertice di centrodestra: «Nessuno può dire no a Berlusconi»

Il segretario della Lega: «Per 30 anni è stata la sinistra a dare le carte, ora possiamo fare la nostra partita»

Il leader della Lega Matteo Salvini è tornato a parlare della corsa al Quirinale e, in particolare, del nome di Silvio Berlusconi: «Dopo 30 anni il centrodestra ha una occasione storica di fare una scelta di assoluto livello che non sia necessariamente di sinistra. Per 30 anni è stata la sinistra a dare le carte, diciamo che dopo 30 anni anche al Quirinale il centrodestra penso che abbia tutti i titoli, oltre che i numeri, per fare la sua partita. Nessuno può dire a Berlusconi “no, tu no” perché è stato il presidente del Consiglio per tre volte. Io sono a lavoro perché voglio dare agli italiani una immagine di efficienza». Salvini ha sottolineato la volontà di vedere un centrodestra «compatto» sull’elezione del prossimo capo dello Stato. Ieri, il segretario della Lega aveva detto che la coalizione è compatta a sostegno dell’ex premier. Oggi è in programma un vertice di centrodestra a Villa Grande per parlare delle strategie sulla corsa al Quirinale.


Immagine di copertina: Ansa


Continua a leggere su Open

Leggi anche: