Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Djokovic si arrende: «Sono molto deluso: non potrò giocare nel torneo che amo». Al suo posto agli Australian Open l’italiano Sasà Caruso

In un breve commento subito dopo la sentenza della Corte federale, il tennista ha fatto gli auguri a chi parteciperà agli Australian Open e ha confermato che collaborerà con le autorità australiane ora che dovrà lasciare il Paese

È il momento della resa per Novak Djokovic, amareggiato e deluso dopo la decisione della Corte federale australiana che ha respinto il suo ricorso contro il secondo annullamento del visto da parte del governo di Canberra. Il serbo non potrà difendere il titolo agli Australian Open e si prepara a lasciare il Paese senza ulteriori contromosse: «Ora mi prenderò del tempo per riposarmi e riprendermi – ha detto a caldo il tennista – prima di fare ulteriori commenti oltre a questo. Sono estremamente deluso della decisione di respingere il ricorso contro l’annullamento del mio visto. Questo significa che non posso rimanere in Australia e partecipare agli Australian Open. Rispetto la sentenza della Corte – ha concluso il tennista – e collaborerò con le autorità competente in relazione alla mia partenza».


Il tennista ha poi aggiunto: «Mi mette a disagio che l’attenzione delle ultime settimane sia stata concentrata su di me e spero che ora possiamo concentrarci tutti sul gioco e sul torneo che amo. Vorrei augurare ai giocatori, ai funzionari del torneo, allo staff, ai volontari e ai fan tutto il meglio per il torneo. Infine, vorrei ringraziare la mia famiglia, i miei amici, la mia squadra, i tifosi, i tifosi dei miei compagni serbi per il vostro continuo supporto. Siete stati tutti una grande fonte di forza per me».


Il nome di Djokovic è stato sostituito intanto nel tabellone degli Australian Open, dopo che l’organizzazione lo aveva inserito durante l’udienza per la prima gara in programma nella sessione serale di domani, 17 gennaio. Al posto del tennista serbo ci sarà l’italiano Salvatore «Sasà» Caruso, numero 150 al mondo. Caruso potrà scendere in campo contro quello che sarebbe stato l’avversario di Djokovic, Miomir Kecmanovic. Il tennista 29enne di Avola non era riuscito a qualificarsi per gli Australian Open, dopo aver perso contro il giapponese Taro Daniel.

Leggi anche: