Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Giuseppe Delicati: il medico No vax diventato vaccinatore è andato in pensione in anticipo

Delicati, che era stato cacciato dalla Asl di zona, ha ricevuto dall’Enpam, l’ente di previdenza dei medici, il permesso di andare in anticipo anzitempo dopo che la sua posizione è stata vagliata da una commissione ad hoc

Il dottor Giuseppe Delicati, medico di famiglia di Borgaro Torinese passato da posizioni No vax al ruolo di medico vaccinatore, va in pensione. In anticipo. Delicati, che era stato cacciato dalla Asl di zona, ha ricevuto dall’Enpam, l’ente di previdenza dei medici, il permesso di andare in anticipo in ritiro dopo che la sua posizione è stata vagliata da una commissione ad hoc. A darne notizia, come riporta oggi La Stampa, è stato l’Ordine dei medici di Macerata a cui Delicati è iscritto. Lui stesso aveva chiesto di essere posto anticipatamente in pensione dopo l’apertura delle indagini sul suo conto a Torino e a Ivrea.  Il medico, famoso per le sue posizioni negazioniste su Covid-19 e per aver firmato esenzioni facili ai suoi pazienti per evitare il vaccino, si trova intanto sotto indagine per falso ideologico e truffa.


Leggi anche: