Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

La minaccia dei No vax: una “marcia su Roma” il 14 febbraio: «Appuntamento davanti a Montecitorio»

Nicola Franzoni annuncia una colonna di trattori in marcia. E invita a bloccare il Centro invece di andare al Circo Massimo

«Appuntamento davanti a Montecitorio. Ottawa chiama, Roma risponde». È questo uno degli appelli che sta circolando nelle chat dei No vax per annunciare una protesta che dovrebbe andare in scena a Roma il 14 febbraio. E che dovrebbe sostituire il “raduno” dei Castelli Romani nel frattempo fermato dalla prefettura. Tutto parte dal rave No vax che doveva andare in scena ai Pratoni del Vivaro. E che è stato fermato anche dalle proteste preventive dei sindaci di zona, pronti ad armarsi di camion per fermare la manifestazione. Mentre ieri, in un “assaggio” della protesta, un gruppo di 150 persone si è radunato dalle ore 20.30 circa a piazza Vittorio, sotto i portici, per un aperitivo. Hanno consumato birre e intonato cori contro Green pass e vaccini. Ma c’è di più. Nicola Franzoni, racconta oggi Il Messaggero, ha annunciato «una colonna di trattori in marcia su Roma» dalla Nomentana, invitando a bloccare il Centro invece di sostare al Circo Massimo. E questo pare il progetto che dovrebbe andare in scena il 14. E che pare avere gli stessi organizzatori del Freedom Convoy annunciato via Telegram nei giorni scorsi.


Leggi anche: