Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Baricco dimesso dopo il trapianto di cellule staminali: «Finalmente a casa, grande gioia»

Lo scrittore ha dato la notizia sui suoi social: «Ora ricostruiamo con pazienza e disciplina, sperando di festeggiare presto»

«Finalmente a casa. Grande gioia». A tre settimane dal trapianto di cellule staminali dopo la diagnosi di leucemia mielomonocitica cronica, Alessandro Baricco ha lasciato oggi, 14 febbraio, il Centro Trapianti Cellule Staminali di Oncologia Medica dell’istituto di Candiolo Irccs, in provincia di Torino. Dopo la degenza ospedaliera con un decorso post operatorio definito «ottimale» dai medici che lo hanno avuto in cura, lo scrittore è tornato a casa. A dare notizia delle sue dimissioni è stato Baricco stesso, mediante un post sui social: «Devo ringraziare lo staff medico e paramedico dell’Istituto di Candiolo: da loro ho solo ricevuto cura, attenzione e gentilezza». Lo scrittore torinese ha poi aggiunto: «È andato proprio tutto liscio col trapianto e so che se questo è successo è anche per l’ondata di affetto e energia che tante persone mi hanno mandato, spesso da lontano. A loro va tutta la mia gratitudine, la più sincera. Ora si tratta di andare avanti a ricostruire, con pazienza e disciplina, sperando di vedere arrivare presto l’ora dei festeggiamenti. Nel caso, intendo farli durare per anni».


Foto in copertina: ANSA/FLAVIO LO SCALZO


Leggi anche: