Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Scholz come Macron: seduto a 4 metri di distanza da Putin. E i tavoli del Cremlino diventano meme

Ieri è diventata virale la foto dell’incontro tra il presidente russo e il suo ministro Lavrov, tenuto a distanza come i leader occidentali

Alcuni giorni fa, l’immagine di Emmanuel Macron seduto a quattro metri di distanza da Vladimir Putin era diventata virale. Fonti vicine al presidente francese avevano spiegato che il distanziamento si era reso necessario per la decisione dello stesso capo dell’Eliseo di non sottoporsi a un test anti-Covid russo prima del vertice. «Non potevamo accettare che mettessero le mani sul Dna del presidente», aveva detto una delle fonti a Reuters. Oggi, al tavolo con Putin, si è seduto il cancelliere tedesco Olaf Scholz, arrivato a Mosca per mediare sulla crisi ucraina.


Il rigoroso distanziamento sociale imposto dal presidente russo, in realtà, non è un trattamento riservato ai soli leader occidentali. Ieri, 14 febbraio, Putin ha incontrato il suo ministro degli Esteri Sergei Lavrov. Come dimostrano le immagini circolate sui social e sulle agenzie di stampa, anche Lavrov è stato costretto a mantenere le distanze da Putin.


Nelle ultime ore, le foto degli incontri del presidente russo con Macron, Scholz e Lavrov sono diventate così virali da trasformarsi in oggetto di meme sui social network.

Leggi anche: