Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Pugno duro dell’Eurovision: la Russia sarà esclusa dalla gara

La decisione è stata comunicata dalla European Broadcasting Union, che organizza il festival musicale in programma a maggio

La Russia sarà esclusa dall’Eurovision. A farlo sapere è la European Broadcasting Union (Ebu), che organizza il festival musicale in programma a maggio. «La decisione riflette la preoccupazione che, alla luce della crisi senza precedenti in Ucraina, l’inclusione di una voce russa nel concorso di quest’anno avrebbe portato discredito alla competizione», si legge in una nota. Prima della decisione dell’Ebu, era arrivata la presa di posizione contro la Russia del gruppo lettone Citi Zeni, che rappresenterà il Paese baltico all’Eurovision. In precedenza, l’emittente televisiva nazionale ucraina Nstu aveva avvertito che la partecipazione della Russia all’Eurovision avrebbe costituito «uno strumento di propaganda e di diffusione di disinformazione» nelle mani del Cremlino. La Russia non aveva ancora selezionato un candidato per la competizione. L’Ucraina verrà invece rappresentata dal trio hip-hop Kalush Orchestra, dopo che Alina Pash è stata esclusa dalla competizione per aver falsificato dei documenti riguardanti un suo viaggio in Crimea, proibito dalle regole del “Sanremo Ucraino”.


Leggi anche: