Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

No! Questa donna non era «una pentita No vax oggi riciclata a ucraina scappata dalla guerra»

Tutto parte da un tweet che la stessa autrice ha smentito. Il Tg2 non ha mai sostenuto che la donna fosse una pentita No vax

La notizia del parto di una donna ucraina rifugiata in Italia, scappata dal suo paese a seguito dell’invasione della Russia di Vladimir Putin nel suo Paese, è stata diffusa da media e politici nostrani come Luca Zaia e il più vicino Attilio Fontana, in quanto la piccola creatura è nata a Rho (Milano, Lombardia). Secondo alcuni utenti, la donna in precedenza sarebbe stata utilizzata come pentita No vax dal Tg2 della Rai.

Per chi ha fretta

  • Secondo alcuni utenti, una donna scappata dall’Ucraina sarebbe stata precedentemente usata dai media come una No vax pentita durante un servizio del Tg2.
  • L’accusa è partita da un tweet di una utente che ha successivamente rettificato.
  • Nel servizio del Tg2 non viene affatto presentata come No vax pentita.

Analisi

L’accusa proviene da un account Twitter di un tal “vincenzo piccolo” (@Pek76Vincenzo). Il testo del tweet è il seguente:

Ieri era una pentita novax oggi riciclata a ucraina scappata dalla guerra il copione insomma è sempre lo stesso cambia solo l’argomento

Ecco un esempio di condivisione dello screenshot via Facebook, seguito dal commento dell’utente Antonio: «Na’cazzara di professione, insomma».

Le contestazioni a Luca Zaia

La seconda foto condivisa nel tweet, quella a destra con in braccio la bambina, è stata condivisa dal Presidente della Regione Veneto Luca Zaia in un tweet del 3 marzo 2022. Un utente gli risponde, riportando lo screenshot del tweet dell’utente “vincenzo piccolo”.

Tweet cancellato

Il tweet non è presente nel profilo dell’utente. Riscontriamo, invece, le risposte al tweet cancellato dal suo stesso autore:

L’origine della bufala

Il testo del tweet è lo stesso del tweet del 2 marzo 2022 pubblicato dall’utente Alessia-Dream (@alessia_dream01).

A distanza di un giorno, il 3 marzo 2022, l’utente Alessia-Dream rettifica rispondendo a un altro tweet:

antonella (@antonellacirce1): «La stessa?»

Alessia-Dream (@alessia_dream01): «no no nel senso che prima mettevano i novax pentiti a farsi fotografare negli ospedali ora mettono i rifugiati la stessa tecnica praticamente»

Il vero servizio del TG2

Il 3 marzo 2022, l’account ufficiale del Tg2 pubblica il servizio in un tweet. La donna, nel video, non parla certamente italiano.

Per verificare con certezza, basta osservare l’edizione del Tg2 del 2 marzo 2022 alle ore 20:30.

Conclusioni

La donna presente nel servizio del Tg2 non era stata spacciata come pentita No vax e successivamente come ucraina. La fonte della disinformazione, un utente Twitter, ha smentito la sua stessa precedente affermazione. L’utente che aveva diffuso lo screenshot del Tg2 e la foto della donna con la bambina ha rimosso il tweet, molto probabilmente di fronte all’evidente errore.

Questo articolo contribuisce a un progetto di Facebook per combattere le notizie false e la disinformazione nelle sue piattaforme social. Leggi qui per maggiori informazioni sulla nostra partnership con Facebook.

Leggi anche: