Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Chi era Denis Kireev, il negoziatore di Kiev ucciso dai servizi ucraini? E perché è stato ammazzato?

Seduto al tavolo dei colloqui con Mosca, non compariva nell’elenco ufficiale della delegazione. Era ritenuto molto vicino al braccio destro dell’ex presidente filo-russo Yanukovich

[Aggiornamento a fine articolo] Uno dei negoziatori ucraini che hanno partecipato al primo round di colloqui in Bielorussia è stato «ucciso dai servizi di sicurezza dell’Ucraina (SBU)» durante un tentativo di arresto. Si tratta del banchiere Denis Kireev, riporta il sito di informazione ucraino Obozrevatel. L’uomo era sospettato di tradimento, accusato di fornire informazioni al nemico russo. Contro di lui ci sarebbero «prove evidenti», comprese intercettazioni telefoniche. Due particolari emergono sull’incontro in Bielorussia. Il nome di Kireev non compariva nell’elenco della delegazione ufficiale del governo ucraino. Un altro dettaglio che balza all’occhio è che nei colloqui i rappresentanti ufficiali ucraini erano in tenuta militare o in abiti civili, senza rispettare un “dress code”, contrariamente a Denis Kireev, in giacca e cravatta.


I legami con Andriy Klyuyev

Denis Kireev, come riporta Obozrevatel, era sospettato di tradimento e ritenuto un uomo dei fratelli Klyuyev, tra cui il politico Andriy, già uomo di fiducia dell’ex presidente filo-russo Victor Yanukovich. Andriy Klyuyev è noto per le sue attività volte alla destabilizzazione dell’Ucraina a favore dei filo-russi, venne sanzionato dall’Unione europea e i suoi conti furono congelati. Non ci è dato sapere il ruolo di Denis Kireev né il motivo della sua presenza ai negoziati. Al momento, né dal fronte ucraino né da quello russo svelano questo mistero. L’uccisione del banchiere «traditore» è stata subito ripresa dai media russi, i quali hanno iniziato a diffondere l’idea che si tratti di un gesto intimidatorio indirizzato ai negoziatori ucraini.


Aggiornamento ore 21:29

Secondo quanto dichiarato in serata dall’account ufficiale dell’intelligence ucraina, tramite un tweet pubblicato alle 20:17 (ora italiana), Denis Kireev non sarebbe affatto un traditore, ma un eroe. Tutto verrebbe dunque ribaltato, ritrovandoci le autorità ucraine che smentiscono sia i media ucraini che quelli russi definendo ufficialmente Kireev come una spia ucraina.

Leggi anche: