Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Sale sul carro armato russo per sventolare la bandiera ucraina. Il manifestante di Cherson simbolo della resistenza contro Mosca – Il video

Nonostante gli spari dei soldati russi contro la folla, gli abitanti della prima grande città ucraina conquistata dalle forze di Vladimir Putin invadono il centro della città. Nel pomeriggio la notizia che l’esercito ha lasciato la zona

«Russo, vai a casa», le urla della manifestazione contro la guerra arrivano dalla popolazione ucraina riunita nella piazza di Cherson, la prima grande città conquistata dalle forze di Vladimir Putin. «Esci dall’Ucraina», urlano gli abitanti della zona meridionale del Paese. Nelle ultime ore di protesta i cittadini non si sono fermati neanche davanti ai colpi di arma da fuoco sparati dall’esercito per disperdere i manifestanti. Le immagini della manifestazione hanno inondato i canali Telegram Pravda e Nexta e testimoniano la forte resistenza ucraina contro Mosca che va avanti da ore. In uno dei video più recenti diffusi dall’account Twitter della giornalista di origini ucraine Olga Bibus si vede un manifestante salire sul carro armato russo e sventolare fiero la bandiera ucraina.


Nonostante la repressione violenta le persone continuano ad arrivare nel centro della città da tutti i quartieri periferici al grido di «fuori l’invasore russo». Giorni fa gli abitanti di Cherson si erano ribellati all’invasione della città sdraiandosi davanti ai mezzi degli occupanti. Anche in quel caso i mitra russi avevano sparato contro i manifestanti per disperderli. Ma le proteste continuano. Secondo le notizie diffuse nel pomeriggio, ora italiana, del 5 marzo, la manifestazione a Khersov è riuscita ad allontanare i militari russi dal centro della città. A darne notizia è la testata Nexta sui suoi canali Telegram.


Leggi anche: