Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Ucraina, accelera la caccia energetica dell’Ue. Di Maio vola a Doha, von der Leyen vede Sánchez: «Ci libereremo dalla dipendenza russa»

Il ministro degli Esteri italiano in Qatar per cercare alternative al gas da Mosca: «Rafforzeremo la nostra cooperazione energetica con altri Paesi»

«L’Ue deve liberarsi della dipendenza dal gas, petrolio e carbone della Russia». La presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen ha parlato a margine dell’incontro a Madrid con Pedro Sánchez della crisi energetica provocata dalla guerra in Ucraina. «Dobbiamo diversificare, diventare più efficienti e investire massicciamente nelle rinnovabili». La Spagna, ha detto von der Leyen, grazie alla «quota impressionante di rinnovabili» nel suo mix energetico nazionale, «svolgerà un ruolo importante nel fornire l’Europa e per questo dobbiamo lavorare sulle interconnessioni tra la Penisola Iberica e il resto dell’Unione europea, è una delle priorità principali». Lo stesso Sánchez ha ribadito durante la dichiarazione congiunta con la presidente che «servono misure urgenti in ambito energetico», e in questi giorni i Paesi si tanno muovendo per trovare strategie alternative.


Di Maio a Doha

ANSA/ANGELO CARCONI

Nel tardo pomeriggio italiano, anche il ministro degli Esteri italiano Luigi Di Maio è intervenuto oggi sull’argomento. «Senza perdere un attimo di tempo, stiamo intervenendo per rafforzare con altri Paesi la nostra cooperazione energetica», ha detto in un post su Facebook dopo il viaggio in Qatar, a Doha. «Lavoriamo per aumentare le nostre forniture di gas nel breve, medio e lungo periodo, per evitare ogni genere di ricatto e avere alternative al gas russo. Dobbiamo agire in fretta per arginare i potenziali effetti economici di questa guerra portata avanti dal governo russo e tutelare famiglie e imprese italiane. Oggi ho avuto i primi colloqui e domani si continuerà».


Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

Immagine di copertina: EPA/SERGIO PEREZ

Leggi anche: