Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Zelensky preme sui Mig per Kiev: «Decidete in fretta». L’appello agli ucraini: «Il nemico può distruggere le nostre case, non la nostra anima» – Il video

Il presidente ucraino torna a sollecitare i Paesi occidentali perché decidano rapidamente sugli aiuti militari per l’esercito di Kiev

Poco dopo l’inizio della fragile tregua di 12 ore tra Russia e Ucraina per agevolare i corridoi umanitari, il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha lanciato un nuovo appello ai Paesi occidentali perché «decidano al più presto». Tema urgente ora è quello sui Mig-29 che la Polonia si è offerta di trasferire nelle basi americane in Germania per poi metterli a disposizione delle forze ucraine. Un’ipotesi che per il momento è stata accolta con freddezza e scetticismo dal governo americano. Nel suo ultimo video pubblicato sui suoi social oggi 9 marzo, Zelensky si è poi rivolto agli ucraini: «Il nemico può distruggere i muri delle nostre case, delle nostre scuole, delle nostre chiese. Può distruggere le imprese ucraine. Ma non raggiungerà mai la nostra anima, il nostro cuore, la nostra capacità di vivere liberamente. E combattere con coraggio»


Leggi anche: