Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Siena, 10 ragazzine indagate per una baby gang: le aggressioni alle coetanee diffuse sui social – Il video

Hanno tra i 14 e i 15 anni e sono state sottoposte a perquisizioni personali e domiciliari

Dalle offese sui social ad aggressioni fisiche, riprese con i cellulari. Così avrebbe agito a Siena un gruppo di 10 giovani ragazze, tra i 14 e i 15 anni d’età, sotto indagine dalla polizia e sottoposte a perquisizioni personali e domiciliari sotto delega della procura presso il tribunale per i Minorenni di Firenze. A coordinare le vessazioni sarebbe stata la leader del gruppo, aiutata dalle altre che nel mentre giravano anche video e foto per poi condividerle sul loro gruppo whatsapp dal nome «baby gang» e diffonderle anche sugli altri social. Le indagini hanno rilevato che anche alcune delle aguzzine sarebbero a loro volta diventate vittime quando hanno deciso di allontanarsi dal gruppo.


Negli ultimi due anni gli episodi di violenza sarebbero stati diversi e risalirebbero al periodo compreso tra il 27 giugno 2020 e il 19 febbraio 2022. «Ring» è il nome con cui le ragazze si riferivano alla zona sotto la Fortezza medicea, in via della Vecchia a Siena, in cui sarebbero avvenute le presunte violenze, che si sarebbero verificate principalmente nel centro della città: dal sottopassaggio dei bus in piazza Gramsci, alla Galleria Metropolitan di piazza Matteotti e anche in un’area industriale dismessa di Taverne d’Arbia. Le indagini della Squadra Mobile della Questura di Siena sono iniziate a fine dicembre 2021, grazie alla denuncia di una vittima che avrebbe subito aggressioni tra aprile e ottobre 2021.


Il video è della Questura di Siena pubblicato dal canale Go News

Leggi anche: