Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia
MONDO ArmiBerlinoFranciaGermaniaMissiliParigiPropagandaRussiaTvVideo

«106 secondi per colpire Berlino, 200 secondi per Parigi»: la propaganda della tv russa sul missile Sarmat – Il video

Sul canale Russia1, sono stati stimati i secondi che il missile Sarmat impiegherebbe per colpire Londra, Parigi e Berlino

Basterebbe il nuovo missile balistico RS-28 Sarmat per spazzare via in un attimo le isole britanniche: è la minaccia andata in onda sul canale televisivo Russia 1, dove la presentatrice russa del programma 60 minuti Olga Skabeeva e il deputato della Duma di Stato della fazione LDPR Alexei Zhuravlev hanno discusso di quanti secondi il missile intercontinentale impiegherebbe per raggiungere le capitali di Gran Bretagna, Germania e Francia. Lo riporta Ukrainska Pravda. Una minaccia alle nazioni europee che stanno fornendo armi all’Ucraina: i conduttori hanno anche stimato che l’attacco, se dovesse partire dalla città russa di Kaliningrad, impiegherebbe «106 secondi per colpire Berlino, 200 secondi per Parigi, 202 secondi per Londra». Yevgeny Popov, anche lui deputato della Duma di Stato e conduttore televisivo, ha aggiunto che in uno scenario del genere «nessuno sopravvivrà». 


Nonostante l’esperta di comunicazione russa Julia Davis abbia bollato quanto andato in onda come mera «propaganda», non è la prima volta che sulle reti del Cremlino si discute di nucleare, lanciando intimidazioni velate agli avversari politici: nel corso di un dibattito sulla guerra in Ucraina andato in onda durante una trasmissione del giornalista Vladimir Solovyov, recentemente, Margarita Simonyan di Russia Today aveva ribadito la determinazione Putin a lanciare un attacco nucleare: «Per me è la conclusione più probabile. Lo dico con orrore ma anche con la consapevolezza della situazione». Solovyov l’aveva interrotta: «Ma almeno andremo in paradiso, mentre loro gracchiano».


Leggi anche: