Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

«Suo figlio? È scomparso»: così il ministero russo spiega cos’è successo ai marinai del Moskva

Per la Russia si è trattato di un incidente, dovuto a un’esplosione nel deposito delle munizioni

Il media di opposizione bielorusso Nexta ha pubblicato su Twitter la foto della lettera ricevuta dalla madre di un marinaio russo morto durante l’affondamento dell’incrociatore Moskva. Secondo quanto scrive il ministero della Difesa russo l’incrociatore non sarebbe entrato nelle acque territoriali ucraine e il marinaio è improvvisamente scomparso dalla nave durante l’«emergenza» dichiarata dai russi dopo l’«incidente». Soltanto otto giorni dopo l’affondamento del Moskva il ministero della Difesa russo ha pubblicato un bilancio dell’azione, parlando di un morto e 27 dispersi. Per la Russia si è trattato di un incidente, dovuto a un’esplosione nel deposito delle munizioni.  Il quotidiano britannico The Guardian ha pubblicato a metà aprile la testimonianza di Yulia Tsyvova, madre di uno dei marinai presenti sulla nave. Tsyvova ha rivelato al giornale che il Cremlino l’aveva chiamata per comunicarle la morte del figlio Andrei, un militare di leva di 19 anni. Altre richieste di informazioni sono rimaste inevase.


Continua a leggere su Open


Leggi anche: