Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Trieste, dopo l’arresto torna libero il consigliere No Vax Ugo Rossi. Ma non potrà vivere nella sua città

Il divieto sarà valido fino all’8 maggio 2023

Sono stati revocati gli arresti domiciliari al consigliere comunale triestino del Movimento 3V (Vaccini vogliamo verità) Ugo Rossi, arrestato lo scorso febbraio dopo una protesta contro il Green pass. Il Tribunale di Trieste ha prescritto per Rossi, già sospeso dalla carica di consigliere, il divieto di accesso e di dimora nei comuni della provincia di Trieste, salvo espressa autorizzazione del giudice. Il divieto sarà valido fino all’8 maggio 2023. Il consigliere comunale No Vax a febbraio era stato arrestato per oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale e per aver partecipato a un sopralluogo di una commissione comunale senza però essere provvisto regolarmente di Green pass. In precedenza, a ridosso delle elezioni dello scorso settembre, quando Rossi era candidato sindaco di Trieste, era stato portato via dai Carabinieri dopo aver preso parte a degli scontri davanti a un ufficio postale del capoluogo del Fvg. In seguito venne condannato a 5 mesi di reclusione, con la condizionale, per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni aggravate. Il consigliere 31enne triestino, in via cautelare su decisione della Prefettura, è stato sospeso dalla carica di consigliere comunale.


Leggi anche: