Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Eurovision, pronostici in picchiata per Blanco e Mahmood: ora sono fuori dal podio

Crollano le quotazioni sulla possibile vittoria dei due artisti italiani. Solo lo scorso 10 maggio i bookmakers assegnavano alla loro vittoria una percentuale del 13%. Alla vigilia della finale la cifra si è dimezzata

Fuori dal podio dell’Eurovision Song Contest. Secondo i dati pubblicati dai bookmaker negli ultimi due giorni le probabilità di vittoria di Blanco e Mahmood sono si sono dimezzate. Solo il 10 maggio erano al 13 per cento, abbastanza per restare stabili al secondo posto ma non per intaccare la Kalush Orchestra. I rappresentanti dell’Ucraina infatti all’inizio dell’Eurovision avevano il 49 per cento di possibilità di portare a casa il premio finale. Ora il divario si è allargato. Dopo due semifinali, secondo il portale Eurovisionword c’è il 60 per cento di probabilità che l’Ucraina vinca la gara. Al secondo posto, con il 10 per cento di probabilità di vittoria, c’è Sam Ryder del Regno Unito. Praticamente a pari merito la cantante svedese Cornelia Jakobs. 


Al quarto posto Blanco e Mahmood a cui è stato assegnato solo il 6 per cento di probabilità di vittoria. Dopo di loro Chanel, cantante spagnola, con il 4 per cento di probabilità. La classifica a questo punto si riempie di cantanti le cui possibilità si aggirano attorno all’1 per cento. Eurovisionword è uno dei portali più affidabili per i pronostici: mette insieme i dati di 17 siti di scommesse per capire quale siano le percentuali più affidabili. Se proprio vi piace il rischio, vi informiamo che al momento i cantanti meno quotati per la vittoria finale ci sono Malik Harris (Germania), WRS (Romania) e Monika Liu (Lituania). 


La classifica completa dei pronostici

  • Ucraina: Kalush Orchestra – Stefania: 60%
  • Regno Unito: Sam Ryder – Space Man: 10%
  • Svezia: Cornelia Jakobs – Hold Me Closer: 10%
  • Italia: Mahmood & Blanco – Brividi: 6%
  • Spagna: Chanel – SloMo: 4%
  • Polonia: Ochman – River: 1%
  • Serbia: Konstrakta – In Corpore Sano: 1%
  • Grecia: Amanda Tenfjord – Die Together: 1%
  • Norvegia: Subwoolfer – Give That Wolf a Banana: 1%
  • Olanda: S10 – De Diepte: 1%
  • Moldavia: Z. şi Zdub & A. Brothers – Trenuleţul: 1%
  • Repubblica Ceca: We Are Domi – Lights Off: <1%
  • Australia: Sheldon Riley – Not the Same: <1%
  • Finlandia: The Rasmus – Jezebel: <1%
  • Estonia: Stefan – Hope: <1%
  • Francia: Alvan & Ahez – Fulenn: <1%
  • Portogallo: Maro – Saudade, saudade: <1%
  • Armenia: Rosa Linn – Snap: <1%
  • Svizzera: Marius Bear – Boys Do Cry: <1%
  • Islanda: Systur – Með hækkandi sól: <1%
  • Azerbaijan: Nadir Rustamli – Fade To Black: <1%
  • Belgio: Jérémie Makiese – Miss You: <1%
  • Lituania: Monika Liu – Sentimentai: <1%
  • Romania: WRS – Llámame: <1%
  • Germania: Malik Harris – Rockstars: <1%

Leggi anche: