Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Dalle piazze No vax alla politica, Enrico Montesano portavoce di «Unione popolare»: alla convention anche Cunial e Barillari

L’attore romano nega di volersi candidare con questa nuova “idea politica”, ma promette un impegno in prima persona come portavoce

Dopo aver partecipato alle manifestazioni dei No vax e contro il Green pass e la «dittatura sanitaria» durante la pandemia di Coronavirus, l’attore Enrico Montesano ha annunciato all’Adnkronos la nascita di «Unione popolare», una sorta di nuovo movimento politico che dovrebbe raccogliere in una «coalizione per le libertà» tutti quelli che vogliono combattere per «il popolo contro le élites». La nuova “idea politica” che vedrà la prima convention domenica 22 maggio a Roma dovrebbe vedere Montesano come «portavoce», ma non come candidato: «ho messo il mio nome e la mia notorietà a servizio della verità – ha detto l’attore – ma non lo faccio per ambizione personale».


La convention con gli ex grillini

L’attore romano paragona il suo movimento a quello di un piccolo David che combatte «contro il gigante Golia delle élites, del Nuovo Ordine Mondiale, dei grandi della Terra». Uno scontro che vede schierati anche la deputata Sara Cunial, il consigliere regionale del Lazio Davide Barillari, e l’avvocato Edoardo Polacco: saranno tutti presenti alla presentazione di Unione Popolare di domenica prossima. L’obiettivo sarà quello di decidere «quello che si farà o si vorrà fare a Roma e nel Lazio, per creare lo zoccolo duro di quella che potrà essere un’azione politica sul territorio, allo scopo di confluire insieme ad altre forze in una coalizione per le Libertà. Cominciare a parlarne, ecco. D’altronde, al Nord c’è grande fermento, mentre nel Centro-Sud si sonnecchia», spiega Montesano all’Adkronos, per concludere: «La via politica è la più incerta, la più lunga, ma è l’unica che abbiamo a disposizione e vogliamo far capire agli elettori che ci siamo».


Leggi anche: