Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

La Serie A si sistema, almeno in panchina: nessun cambio tra le big

Confermati Pioli, Inzaghi e Allegri sulle panchine di Milan, Inter e Juventus. Spalletti porterà a termine i due anni di contratto con il Napoli, nessun dubbio sulla permanenza di José Mourinho alla Roma

Nessun cambio sulle panchine delle big. I top club di Serie A ripartiranno tutti con gli allenatori dell’ultima stagione, con l’obiettivo di dare continuità ad ambizioni e progetti. Granitiche le posizioni di Inzaghi, Allegri e Pioli con Milan, Inter e Juventus. Anche Spalletti ha incassato la fiducia di De Laurentiis e porterà a termine i due anni di contratto con il Napoli. Nessun dubbio sulla permanenza di José Mourinho alla Roma – non ci possibilità che vada al PSG – e di Sarri su quella della Lazio, visto che il toscano ha appena rinnovato il suo contratto. A Firenze invece Italiano è pronto a giocarsi la Conference League conquistata all’ultima giornata. Non sembrano fondate, almeno per ora, le voci sulla possibile fine dell’era Gasperini all’Atalanta. Nonostante un campionato altamente deludente infatti – chiuso all’ottavo posto – il tecnico piemontese continuerà il suo lavoro a Bergamo, con l’obiettivo di riportare i nerazzurri in Europa. Confermato anche Nicola alla guida della Salernitana, nonostante il brusco divorzio tra il presidente Iervolino e l’ex ds Sabatini.


A Empoli via Andreazzoli, arriva Zanetti

ANSA/ETTORE GRIFFONI | L’ex allenatore dei lagunari Paolo Zanetti durante il match di Serie A Venezia – Sampdoria, Stadio Penzo, Venezia, Italia, 20 marzo 2022

La prima rivoluzione nel calciomercato delle panchine riguarda l’Udinese che, dopo Gotti e Cioffi, ha deciso di affidarsi ad Andrea Sottil: i friulani hanno già trovato un accordo con l’Ascoli per liberare il tecnico che, domani, si legherà ufficialmente al club di Pozzo. In cambio i marchigiani riceveranno il centrocampista classe ’01 Battistella, pronto a trasferirsi in prestito. Cambio anche alla guida dell’Empoli, con il presidente Corsi che ha sorprendentemente deciso di esonerare Andreazzoli. Il numero uno azzurro ha scelto di affidarsi a Paolo Zanetti – esonerato dal Venezia a metà stagione – che da domani diventerà ufficialmente il nuovo allenatore.


A Verona invece manca soltanto l’ufficialità dell’arrivo di Cioffi: l’ex Udinese prenderà il posto di Tudor. Ore calde anche per la panchina dello Spezia. Il club sta rescindendo consensualmente il contratto con Thiago Motta: una volta interrotto il rapporto con l’italo brasiliano, i bianconeri ufficializzeranno il nuovo tecnico. In lizza ci sono Farioli, Gotti e Bjelica ma decisione definitiva verrà presa soltanto nei prossimi giorni. Dopo aver conquistato la Serie A, Pecchia ha scelto di lasciare la Cremonese. Per sostituirlo il club vorrebbe puntare su Massimiliano Alvini, ma le richieste di conguaglio del Perugia stanno rallentando la trattativa. Il club umbro e l’allenatore stanno lavorando alla rescissione.

Ecco i probabili allenatori della Serie A 2022/23:

  • Atalanta: Gasperini
  • Bologna: Mihajlovic
  • Cremonese: Alvini
  • Empoli: Zanetti
  • Fiorentina: Italiano
  • Inter: Inzaghi
  • Juventus: Allegri
  • Lazio: Sarri
  • Lecce: Baroni
  • Milan: Pioli
  • Monza: Stroppa
  • Napoli: Spalletti
  • Roma: Mourinho
  • Salernitana: Nicola
  • Sampdoria: Giampaolo
  • Sassuolo: Dionisi
  • Spezia: Farioli/Gotti/Bjelica
  • Torino: Juric
  • Udinese: Sottil
  • Verona: Cioffi

Leggi anche: