Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

No! La Finlandia non sta ammassando armamenti al confine con la Russia

Un video mostra un treno che i complottisti sostengono stia portando carri armati verso il confine russo. Ma le cose non stanno così

Circola su Facebook un video che mostra un treno merci trasportare dei mezzi militari. Alcuni utenti usano il video per sostenere che il video sia stato girato in Finlandia, e che il Paese starebbe ammassando armamenti al confine con la Russia.

Per chi ha fretta:

  • Il video è stato veramente girato in Finlandia.
  • No, il treno con i carri armati non si sta muovendo verso la Russia, ma dalla parte opposta.

Analisi

Di seguito uno dei post che condivide il video. Nella descrizione si legge:

La Finlandia sposta equipaggiamento militare al confine con la Russia. Sulle piattaforme ferroviarie ci sono diverse dozzine di carri armati Leopard, veicoli corazzati di fanteria e altri veicoli corazzati.

Uno dei post su Facebook che condivide il video

Il video circola anche su YouTube, con il titolo: «Finland Transfers Equipment for Exercise Arrow 22». Nella descrizione si legge anche che «The Armoured Brigade will lead the Army mechanised exercise Arrow 22 at Pohjankangas Niinisalo and in Säkylä on 2 – 13 May 2022. The exercise will also be participated by visiting forces from the UK, Latvia, the USA and Estonia».

Tramite le parole chiave «Niinisalo» e «Arrow 22» contenute nel testo è possibile risalire a un Tweet dell’account ufficiale delle Forze Armate finlandesi, che smentisce la bufala che circola su Facebook. Nel tweet si legge: «Un video che circola online millanta di mostrare dei carri armati mentre vengono trasportati al confine finlandese. Ma non è vero. I carri armati erano diretti all’esercitazione militare meccanizzata Arrow 22. L’esercitazione ha luogo a Niisalo e Säkylä. Maggiori informazioni sul nostro sito». Dal sito si apprende che l’esercitazione in oggetto si è tenuta dal 2 al 13 maggio 2022, e che è un evento annuale.

Queste informazioni basterebbero a dimostrare che quanto dichiarato su Facebook è falso. Le città di Niinisalo e Säkylä, infatti, si trovano lontane dal confine russo, relativamente vicine alle coste del golfo di Botnia, tratto di mare che separa la Finlandia dalla Svezia. 

Il percorso del treno

Per ulteriore conferma, Afp ha contattato le Forze Armate finlandese. Un portavoce, Henrik Gahmberg ha dichiarato che il convoglio nel video si stava spostando da Parola a Niinisalo. Gahmberg ha dichiarato che «l’esercitazione era programmata da ben prima dell’inizio della guerra in Ucraina, con la quale non ha nulla a che fare». Il portavoce ha anche aggiunto: «Non ci sono stati trasporti di materiale verso il confine russo. Non c’è una minaccia militare immediata alla Finlandia». Se si verifica il percorso da Parola a Niinisalo su Google Maps, si può notare che effettivamente ci si allontana dalla Russia, non il contrario. Il tratto di binari mostrato nel video si trova nella città di Tampere, come si può notare da alcuni elementi architettonici evidenziati.

Screenshot del video in cui si vedono alcuni elementi architettonici distintivi
Gli stessi elementi architettonici in un’altra vista su Google Maps

Nel video si vede che il convoglio si muove verso la torre “a fungo”, come evidenziato nell’immagine qui sotto. Ampliando la porzione di mappa inquadrata, si verifica, nuovamente, che il treno si stava spostando verso il Golfo di Botnia, e non verso il confine russo (La freccia gialla indica la curva del tracciato nella città di Tampere).

Screenshot della mappa che evidenzia il percorso del treno
Lo stesso percorso in una visualizzazione più ampia, in cui si vede che il convoglio si allontana dalla Russia

Conclusioni: 

Su Facebook alcuni utenti dichiarano che la Finlandia sta ammassando armamenti al confine con la Russia. Per sostenerlo viene mostrato un video in cui si vede un treno merci trasportare dei carri armati. Confrontando la direzione del treno con le dichiarazioni delle Forze Armate finlandesi, è possibile dimostrare verificare che queste ultime sono vere, e quindi smentire la bufala.

Questo articolo contribuisce a un progetto di Facebook per combattere le notizie false e la disinformazione nelle sue piattaforme social. Leggi qui per maggiori informazioni sulla nostra partnership con Facebook.

Continua a leggere su Open

Leggi anche: