Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Trovare lavoro su Tinder, l’idea del governo francese: sulla app di incontri anche gli annunci rivolti ai giovani

L’iniziativa è rivolta agli utenti tra i 16 e i 25 anni che cercano impieghi stagionali: sarà attiva dal 9 giugno al 31 luglio

Trovare lavoro su Tinder. È questa l’ultima trovata del governo francese. La partnership con l’app di incontri è rivolta agli utenti tra i 16 e 25 anni (ma l’età minima richiesta per iscriversi a Tinder è di 18 anni) e prevede che tra i vari profili che si susseguono in forma di card sulla piattaforma appaiano degli annunci che rimandano al sito 1 jeune 1 solution (un giovane, una soluzione), creato dal governo francese per far convergere domanda e offerte di lavoro. Nella pagina iniziale si seleziona se si è “un giovane” o un “datore di lavoro”, e da lì si naviga tra le opzioni disponibili. La campagna rimarrà in vigore dal 9 giugno al 31 luglio, ed è rivolta ai lavoratori stagionali. Gli annunci che appaiono su Tinder mostrano slogan del tipo: «Fai fatica a trovare un lavoro estivo?», «Unisciti all’avventura per creare il tuo futuro» o «Sei alla ricerca di un’opportunità?».


Facendo swipe sull’annuncio si viene reindirizzati alla lista di oltre 70 mila lavori stagionali presenti sulla piattaforma, tra cui anche posizioni da cameriere, rappresentante, giardiniere, panettiere e simili. Non è la prima volta che in Francia Tinder viene usata per scopi diversi rispetto agli incontri con altre persone. Il collettivo Jeunes Avec Macron aveva proposto che – per chi avesse scelto quest’opzione – il primo messaggio inviato dopo un match (così si chiama un “Mi piace” reciproco scambiato da due utenti su Tinder) fosse un invito ad andare a votare. Tinder si era però opposta alla proposta ritenendo che fosse un uso della piattaforma «per scopi politici, e quindi severamente proibita».


Leggi anche: