Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Cannabis, i parlamentari della Lega avvertono: «Siamo pronti alle barricate in Aula»

Salvini dice che non farà «sconti» e parla di una «gravissima e inaccettabile provocazione» della sinistra

I parlamentari della Lega minacciano le barricate in Aula contro il disegno di legge sulla cannabis. Fonti del partito fanno sapere che qualora la sinistra continuasse a insistere sul tema abbraccerebbero la linea della «tolleranza zero» di Matteo Salvini. Il segretario del Carroccio ha fatto sapere che non farà «sconti». Si tratta, a suo dire, di una «gravissima e inaccettabile provocazione» della sinistra. Sulla questione, come anche sullo Ius scholae, si registrano forti tensioni nel governo.


La scorsa settimana il deputato Mario Lolini, che coordina il partito in Toscana, aveva annunciato che i leghisti avrebbero fatto «le barricate contro la legalizzazione delle droghe e la cittadinanza italiana agli immigrati». Sulla cannabis il presidente del Consiglio Mario Draghi, durante la conferenza stampa di giovedì, ha specificato che si tratta di una proposta di iniziativa parlamentare su cui il governo non prende posizione. La commissione Giustizia di Montecitorio aveva dato l’ok al ddl sulla depenalizzazione della coltivazione domestica della cannabis. Il disegno di legge prevede la coltivazione di 4 piantine e la riduzione della pena detentiva da 4 a 2 anni e 2 mesi in caso di spaccio di lieve entità.


Continua a leggere su Open

Leggi anche: