Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

I fan non ballano, Rhove interrompe il concerto tra i fischi. I Pinguini Tattici Nucleari: «Impara il rispetto» – Il video

Polemiche per la decisione del rapper di abbandonare il palco. La band lo punge: «Fare divertire il pubblico è compito tuo»

Un concerto finito tra fischi e insulti e senza applausi né ovazioni. Si è concluso così il live di Rhove a Ferrara, dopo che il rapper ha polemizzato con il pubblico delle prime file prima di abbandonare il palco senza portare a termine lo show, lamentandosi per la poca partecipazione: «Mi sono fermato perché un quarto di voi era fermo a fine concerto e non esiste che all’ultima canzone stiate fermi. Non esiste ragazzi! Il concerto è finito adesso e non avete ancora saltato un ca**o! È un problema. Quindi bella per chi ha saltato, per il resto mi dispiace ragazzi, divertitevi un po’ di più, ciao». In sottofondo alcuni fan urlavano «Se non metti l’ultima, noi non ce ne andiamo!». Ma altri fan, dopo lo sfogo del rapper, vedendolo andare via, hanno iniziato a urlare: «Scemo, scemo».


Il video del discorso di Rhove è subito diventato virale, suscitando polemiche e critiche da più parti. Su Instagram, il rapper ha poi cercato di spiegare il perché del suo sfogo, ma senza fare alcun passo indietro rispetto alle parole pronunciate sul palco: «Il live di ieri è andato bene e l’ho finito cantando tutti i pezzi fino alla fine. Purtroppo pretendo tanto da me e vedendo un gruppo di persone che sotto al palco non mi dava segnali mi sono demoralizzato e ho detto quelle cose. Grazie a chi capisce e bella per tutto il resto dei ragazzi che stavano spaccando tutto. Ripeto, mi spiace per la gente che in prima fila sta col muso come se fosse un funerale. Shallatevi».


La frecciata dei Pinguini Tattici Nucleari contro Rhove

Ma a irrompere nella polemica sono intervenuti i Pinguini Tattici Nucleari che su Instagram hanno commentato l’atteggiamento di Rhove contro i fan: «Siamo ritornati finalmente alla musica dal vivo e ci è capitato in questi giorni di vedere video aberranti di cantanti che sul palco insultano il proprio pubblico perché non canta o non salta. Mo’ chi glielo spiega che farli cantare e saltare è compito loro? È come se un cuoco insultasse i clienti perché lasciano avanzi nel piatto o non mangiano». Infine i Pinguini Tattici Nucleari hanno lanciato una frecciata al rapper: «Quando si parla di gavetta si parla anche di questo: le serate con davanti 50 persone disinteressate che ti devi conquistare da solo ti insegnano prima di tutto il rispetto. E poi il mestiere. Fare i concerti e fare le hit son due cose diverse. E questi mesi strani ce lo dimostrano ampiamente».

Continua a leggere su Open

Leggi anche: