Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Taormina, bimbo di 4 anni muore dopo l’infezione di un batterio. La madre accusa l’ospedale: «Aveva solo un virus intestinale»

Ambra Cucina: «Voglio giustizia. Non si può entrare in ospedale per un banale virus intestinale e finire in questo modo»

Domenico Bandieramonte, un bambino di 4 anni finito in ospedale per un virus intestinale, è morto nella notte all’ospedale San Vincenzo di Taormina. Il bambino era stato trasferito dopo aver fatto la spola tra alcune strutture sanitarie di Catania e di Messina. Sarebbe stato infettato da un batterio che ha devastato i suoi organi interni e ha provocato un edema cerebrale. Il cadavere del bambino è stato sequestrato dopo le denunce dei genitori. La madre aveva lanciato un appello sui social chiedendo di essere aiutata. Il piccolo si era sentito male il 29 giugno. Un banale disturbo intestinale che era stato curato in un ospedale di Catania da dove era stato dimesso.


Il bambino però ha continuato a stare male e il 4 luglio, secondo la ricostruzione dell’episodio fatta dalla madre Ambra Cucina, gli era stato inserito un sondino nasale e da allora era iniziato l’incubo. «I medici lo hanno trasferito a Messina – ha denunciato la madre – dove gli è stata riscontrata l’infezione di tutti gli organi a causa del batterio enterococco». Il piccolo ha avuto tre arresti cardiaci e, infine, un edema cerebrale. «Al San Marco di Catania gli hanno fatto prendere l’infezione», accusa la famiglia secondo quanto riporta l’agenzia di stampa Agi. «Voglio giustizia – ripete affranta la madre – non si può entrare in ospedale per un banale virus intestinale, infettarsi con un batterio e finire in questo modo».


Continua a leggere su Open

Leggi anche: