Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Biden in Arabia Saudita: «Bin Salman è responsabile dell’omicidio di Khashoggi». Il principe ereditario respinge le accuse

La fidanzata del giornalista assassinato, intanto, attacca il presidente Usa: «Ha le mani sporche di sangue»

«Ho detto al principe ereditario Mohammed bin Salman che penso sia personalmente responsabile per l’uccisione di Khashoggi». A dirlo è Joe Biden a Gedda dopo l’incontro di oggi con il principe ereditario dell’Arabia Saudita e suo padre, il re Salman. All’accusa di Biden, bin Salman ha negato ogni responsabilità, ha fatto sapere il presidente Usa. Secondo quanto riferito dal ministro degli esteri saudita Adel Al-Jubeir, i due hanno discusso di diritti umani nel loro colloquio. Ha fatto notizia la scelta di Biden di non stringere la mano a bin Salman, preferendo battergli il pugno. Secondo l’intelligence Usa, sarebbe stato proprio bin Salman il mandante dell’omicidio di Khashoggi.


La fidanzata di Khashoggi a Biden: «Hai le mani sporche di sangue»

Hatice Cengiz ricercatrice turca ed ex fidanzata del giornalista Jamal Khashoggi – assassinato il 2 ottobre 2018 a Istanbul – ha accusato il presidente degli Usa di avere «le mani sporche di sangue della prossima vittima» del principe saudita Mohammed bin Salman. Il vertice tra Biden e bin Salman non è stato ben visto da Cengiz che in un tweet condivide quello che il suo defunto fidanzato secondo lei avrebbe scritto vedendo la foto dell’incontro. Con il viaggio di oggi Biden è diventato il primo presidente statunitense a recarsi direttamente da Israele a un Paese arabo che non riconosce lo Stato ebraico.


Continua a leggere su Open

Leggi anche: