Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Salvini: «Draghi vittima della follia del M5s e dei giochini di potere del Pd. Ora inizia la campagna elettorale»

Il segretario della Lega: «Speriamo che questo sia l’ultimo Parlamento dove centinaia di persone cambiano casacca e poltrona»

Solo 24 ore fa, la Lega di Matteo Salvini era “sospesa”, con il segretario leghista che assicurava che «la Lega avrebbe fatto il bene dell’Italia», ma anche che «la gente che non ha la pancia piena si aspetta risposte dalla Lega», parlando di possibili elezioni anticipate in caso di caduta del governo Draghi. Nella notte, secondo quanto riportato dal Foglio, Salvini però si sarebbe consultato anche con l’ex alleato di governo Giuseppe Conte. La Lega ha successivamente smentito, il M5s no. E oggi, il Carroccio ha deciso assieme a Forza Italia di far mancare il proprio appoggio all’esecutivo di Mario Draghi non votando la fiducia sulla risoluzione di Pier Ferdinando Casini al Senato. Salvini sarebbe dovuto intervenire a Palazzo Madama per dichiarare le intenzioni del voto della Lega, ma all’ultimo si è deciso di far parlare il senatore Candiani.


Subito dopo il voto, aprendo la riunione con i parlamentari della Lega alla Camera, Salvini ha dichiarato: «Draghi e l’Italia sono state vittime, da giorni, della follia dei M5s e dei giochini di potere del Partito Democratico». E il leader del Carroccio ha poi aggiunto: «L’intero centrodestra era disponibile a proseguire senza i grillini, con Draghi a Palazzo Chigi e con un governo nuovo e più forte: il Pd ha fatto saltare tutto», ha proseguito il leader del Carroccio. Il leader leghista, nel corso del suo intervento, ha poi aggiunto: «Speriamo che questo sia l’ultimo Parlamento dove centinaia di persone cambiano casacca e poltrona: da ora inizia la campagna elettorale». Dopo la fine dell’assemblea il segretario leghista è andato a cena con Silvio Berlusconi.


Continua a leggere su Open

Leggi anche: