Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Mertens ancora senza squadra ma il Napoli gli dice addio

Il belga continua a chiedere un ingaggio superiore ai 3 milioni a stagione. De Laurentiis e Lotito sembrano stanchi di aspettarlo

Il mese di luglio è quasi agli sgoccioli ma in Italia c’è un attaccante che non ha ancora scelto la sua nuova maglia. Dries Mertens è ancora indeciso e in attesa dell’offerta giusta da cogliere sul calciomercato. Il belga continua a svolgere la preparazione da solo e, nelle ultime ore, ha postato alcune storie Instagram dove si allena con la maglietta della Nigeria di Ola Aina. Non più quella azzurra del Napoli, la città che lo ha accolto e lo ha fatto sentire e coccolato come un figlio prediletto. In realtà il trentacinquenne sembra aspettare l’ennesimo rilancio dal club di De Laurentiis ma, in questo senso, il presidente ha chiuso la porta e all’orizzonte però non sembrano esserci troppe alternative. Ecco la situazione.


Napoli deluso

Dries Mertens si allena con la maglia della Nigeria

Attualmente Mertens è lontanissimo dal Napoli. In questo senso le ultime dichiarazioni del numero uno napoletano dal ritiro di Dimaro non lasciano molto spazio alle interpretazioni: «Mertens si è proposto per un altro anno perché sa che poi si deve ritirare. Ma se ne fa una questione di vil denaro allora devo chiudere per il bene della società. Ha rifiutato 4,5 lordi. Ringrazio per quello che ci ha dato: gioia, serenità e gol straordinari. Ma non possiamo andare contro la nostra possibilità e capacità. Devo comprare i giovani per il nostro futuro». Parole nette del presidente De Laurentiis che hanno anticipato di qualche ora un video pubblicato sui social del Napoli che sa di addio, questa volta davvero definitivo.


Lazio lontana

Un’altra pista che sembrava percorribile era quella che porta alla Lazio di Maurizio Sarri. Il forte legame tra Mertens e il tecnico biancoceleste poteva essere la chiave per il trasferimento del belga nella Capitale. Anche in questo caso però le richieste economiche del giocatore e del suo entourage hanno raffreddato la trattativa fino a farla sfumare. Nei giorni scorsi infatti il presidente laziale Claudio Lotito ha chiuso definitivamente la porta ad un possibile arrivo della punta classe ’87: «Non ho mai contattato il belga e né gli ho offerto alcun contratto perché la nostra rosa non ne ha bisogno». Un chiaro segnale al giocatore che, a meno di un mese dall’inizio del campionato, non ha ancora trovato una squadra.

Continua a leggere su Open

Leggi anche: