Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

No! Questo non è un immigrato che ha fatto irruzione in una cattedrale in Francia

Un video viene riportato con un contesto completamente falso per diffondere una bufala contro l’immigrazione

Circola un video dove un uomo a petto nudo, identificato dagli utenti come «migrante» o «immigrato», aggredisce un sacerdote cristiano durante la messa per poi portarsi via la Bibbia, rubandola. Secondo i post social, il fatto sarebbe accaduto in Francia. La narrazione fornita è quella di un Europa che si lascia trattare male dagli immigrati, soprattutto se irregolari. Si tratta di una notizia falsa, la realtà del video è un’altra.

Per chi ha fretta

  • Si sostiene che il fatto sia avvenuto in Francia e che il protagonista sua un immigrato.
  • Il video circolava già nel 2020, ma il fatto viene ricondotto in Spagna.
  • In realtà, il fatto risale al 2020 in Guyana, uno dei Paesi del continente sudamericano.
  • L’uomo non era un immigrato, mentre i media locali parlavano di probabili problemi mentali.

Analisi

Ecco uno dei post che condivide il video sostenendo che il fatto sia avvenuto in Francia:

La Francia non c’è più… Un immigrato ha fatto irruzione in una cattedrale cattolica durante la messa, ha picchiato un prete e ha profanato il Vangelo. Nessuno ha tentato di fermarlo.

Lo stesso contenuto del post era stato condiviso diverse ore prima da Irina Socolova, la quale si presenta su YouTube come «Segretario Associazione Toscana Russia».

Giorni prima, il 19 luglio, il video circolava con un generico riferimento geografico:

Un migrante africano va su tutte le furie nella Chiesa cattolica in Europa. I risultati di una politica di assoluta tolleranza. RealityLeaks

Circolava già nel 2020

Il video non è nuovo. Infatti, questo circolava nel novembre 2020 con un’altra descrizione:

Un immigrato illegale in Spagna (Isole Canarie) entra in chiesa durante la messa e colpisce il sacerdote rubando una Bibbia e poi andandosene indisturbato.

Francia o Spagna? Guyana!

In realtà, il video è stato registrato in Guyana e l’uomo a petto nudo non era un immigrato, ma una persona con problemi mentali. Del caso se ne erano occupati i colleghi spagnoli di Maldito Bulo, trovando corrispondenza tra le immagini riprese e la struttura dell’edificio: la cattedrale dell’Inmaculada Concepción di Georgetown, Guyana.

L’analisi di Maldito Bulo.

Precisiamo che non si tratta della Guyana francese, ma di quella confinante con il Venezuela.

Probabili problemi mentali

Cercando riscontro attraverso siti e media locali, il Demerara Waves Online News di Guyana pubblica l’otto novembre 2020 un articolo dove racconta l’episodio, citando i protagonisti e spiegando che si ritiene che l’uomo a petto nudo abbia problemi mentali (link al post):

A man, believed to be of unsound mind walked up to Roman Catholic Bishop, Francis Alleyne and assaulted and robbed him while he was presiding over Mass at the Cathedral of the Immaculate Conception on Brickdam, Georgetown. Armed with what appeared to be a sharp pointed object, the man walked up to Bishop Alleyne and Deacon Francis. He then grabbed the Bishop’s right hand and dragged off the ring before grabbing two other items including the Mass Book.

Conclusioni

La narrazione dell’immigrato che fa irruzione in una chiesa cristiana in Europa è priva di fondamento. Il fatto è avvenuto in un altro continente e l’uomo non era un immigrato.

Questo articolo contribuisce a un progetto di Facebook per combattere le notizie false e la disinformazione nelle sue piattaforme social. Leggi qui per maggiori informazioni sulla nostra partnership con Facebook.

Continua a leggere su Open

Leggi anche: