Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Pd, la denuncia di Madia: «Insulti sessisti da un consigliere di Fdi. Meloni non ha niente da dire?» – Il video

Secondo le ricostruzioni dem, il responsabile sarebbe Gianni Moscherini, che avrebbe definito l’ex ministra «bambola pechinese»

«Cara presidente Meloni, lei trova giusto che in una giornata di campagna elettorale, nel bel mezzo del corso di Civitavecchia, un suo consigliere comunale mi abbia insultata?». Inizia così il video pubblicato su Twitter da Marianna Madia, deputata del Pd, ex ministra per la Semplificazione e pubblica amministrazione e candidata alle prossime elezioni nella lista per la Camera nel Lazio. Madia spiega di essere stata insultata per strada durante un evento elettorale da un esponente di Fratelli d’Italia a Civitavecchia. «Noi siamo entrambi madri di figlie femmine. Io le chiedo: ma quale società, in questo modo, costruiamo per le bambine che crescono nel nostro Paese?», domanda Madia che poi termina il suo messaggio così: «Evidentemente non basta un partito a guida femminile per avere una classe dirigente rispettosa delle donne». Madia ha detto a Fanpage di essere stata chiamata «bambola pechinese» dal consigliere di Fdi. Immediati i messaggi di solidarietà arrivati dai compagni di partito. La senatrice Valeria Valente scrive: «Fdi non perde occasione per offendere le donne mostrando una cultura drammaticamente misogina». Poi il senatore e segretario regionale del Pd, Bruno Astorre, identifica nel consigliere comunale a Cerveteri, Gianni Moscherini, il presunto responsabile degli insulti: «Moscherini ha insultato pesantemente Marianna Madia mentre era sul territorio, tra la gente, a Civitavecchia. Questo è il rispetto che hanno per le donne».


Continua a leggere su Open


Leggi anche: