Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Gas, si ferma ancora il Nord Stream: Gazprom conferma lo stop per tre giorni dal 31 agosto al 3 settembre

La sospensione è dovuta ad attività di manutenzione. Lo riporta la Tass

La multinazionale russa Gazprom ha confermato l’interruzione del trasporto di gas dalla Russia all’Europa attraverso il gasdotto Nord Stream da domani a sabato: «Sarà fermato dal 31 agosto al 3 settembre per attività di manutenzione», ha fatto sapere la Tass. L’annuncio della sospensione era stato già dato una settimana fa dallo stesso colosso russo sul suo canale Telegram. In queste ore il prezzo del gas, che pure continua ad attestarsi su livelli elevati, ha subito una considerevole diminuzione, scendendo al di sotto dei 260 euro al megawattora. Un calo che dimostra fiducia nel fatto che i Paesi dell’Unione europea riescano ad arrivare a stabilire un tetto ai prezzi. Intanto, la presidente della Commissione Ursula von der Leyen ha dichiarato che in media, in Ue, si è già raggiunto un riempimento degli stoccaggi dell’80%. Anche la Germania ha annunciato di aver raggiunto un buon livello di riserva, come ha confermato il cancelliere tedesco Olaf Scholz: «La Germania si trova in una posizione molto migliore in termini di approvvigionamento rispetto a quanto era possibile prevedere un paio di mesi fa», ha detto alla stampa. «Possiamo affrontare bene le minacce dalla Russia, che usa il gas come parte della sua strategia nella guerra contro l’Ucraina», ha aggiunto il cancelliere.


Continua a leggere su Open


Leggi anche: