Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Caso Pogba, incarcerato il fratello Mathias accusato di estorsione

Ieri il fratello maggiore del numero 10 della Juventus ha confessato di essere l’unico artefice del video in cui Paul viene accusato di aver pagato uno stregone per gettare il malocchio contro il compagno di nazionale Mbappé

É stato incarcerato Mathias Pogba, il 32enne accusato di estorsione ai danni del fratello minore, il centrocampista della Juventus Paul. L’udienza di fronte al giudice si è tenuta nella tarda serata di ieri a Parigi dopo che sono state formalizzate le accuse alla banda di quattro persone che avrebbe tentato di estorcere al calciatore della Juventus 13 milioni di euro, ottenendone però solo 100 mila, come dichiarato dallo stesso Paul nella denuncia sporta alla procura di Torino lo scorso 16 luglio. Inoltre, Mathias aveva diffuso, a fine agosto, un filmato, in cui annunciava «grandi novità» sul Polpo, per poi accusarlo di aver pagato uno stregone africano per gettare un malocchio contro la stella del Psg e compagno di nazionale Kylian Mbappé. Ieri Mathias ha confessato di esserne l’unico artefice. Infine, lo scorso 14 settembre, il fratello si era presentato spontaneamente ai servizi d’inchiesta francesi, senza però rilasciare dichiarazioni alla stampa. A dare per prima la notizia dell’incarcerazione insieme ad altre quattro persone, decisa dal tribunale di Parigi nell’inchiesta coordinata dalla procuratrice Laure Beccau, è stata Afp.


Nonostante abbia confessato di essere l’unico autore del video che parlava di rivelazioni esplosive sul fratello minore, Mathias Pogba continua a dichiararsi innocente per bocca del suo avvocato Yassine Bouzrou. «Contesteremo la decisione», ha dichiarato il legale all’emittente francese Bfmtv. Come Open aveva già raccontato, la storia avrebbe avuto inizio a Lagny-sur-Marne, dove risiede la famiglia Pogba. Paul si era recato lì per fare visita ai parenti quando sarebbe stato accolto nella dimora da due uomini incappucciati e armati di fucile. Paul sostiene che uno di questi fosse Mathias, e di averlo riconosciuto. Si sospetta che l’altro possa essere Florentin, gemello di Mathias. Il ricatto si sarebbe poi ripetuto altre due volte, a Manchester lo scorso aprile, quando Paul era ancora in forze allo United, e a luglio fuori dal centro di allenamento della Juventus. Infine, il numero 10 bianconero ha ammesso di aver dato del denaro allo stregone africano, ma nega che servisse a gettare il malocchio su Mbappé.


In copertina: ANSA / Felipe Trueba | La famiglia Pogba festeggia la vittoria della Francia ai mondiali di calcio 2018. Paul Pogba è a fianco alla madre, Yeo, che solleva la coppa. A destra Mathias, a sinistra Florentin

Continua a leggere su Open

Leggi anche: