Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Da Monza Enrico Letta sfida Pontida: «È diventata provincia dell’Ungheria» – Il video

Il segretario del Pd all’iniziativa con sindaci e amministratori locali: «Non vogliamo un’Italia che strizza l’occhio a Orban e Putin, ma un paese che sia il cuore dell’Ue»

«Pontida oggi è diventata provincia dell’Ungheria». Così ha detto Enrico Letta arrivando all’iniziativa elettorale con i sindaci e gli amministratori locali del Partito democratico in piazza a Monza, dal nome «I comuni per l’Italia». Il riferimento è al comizio della Lega a Pontida, ripartita oggi dopo tre anni di stop. «Noi non vogliamo un’Italia che si leghi all’Ungheria come Salvini oggi ha voluto proporre di fare», ha dichiarato il segretario dem attaccando ancora una volta la gestione politica e la deriva antidemocratica del primo ministro ungherese. E aggiunge: «Noi non vogliamo un’Italia che strizza l’occhio a Orban e a Putin, vogliamo un’Italia che sia nel cuore dell’Europa e che sia fedele alle sue alleanze». Quello che il Pd vuole realizzare, dice Letta dal palco, va in direzione «esattamente opposta» alle politiche dell’attuale governo ungherese e delle aspirazioni del Carroccio. Se Pontida è – metaforicamente – la provincia dell’Ungheria, il segretario del Pd ci tiene ad aggiungere che Monza è invece una «grande capitale europea». E a chi crede che il futuro governo dell’Italia sia giù deciso, il segretario dem risponde: «Non c’è nessun destino che è già scritto, se noi vogliamo che questo destino cambi e noi lo vogliamo».


Continua a leggere su Open


Leggi anche: