Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Meloni incassa l’applauso di Taiwan: «Contenti delle sue parole: inaccettabile Cina sul voto italiano»

All’agenzia di stampa Cna la leader di Fratelli d’Italia aveva definito «inaccettabile» la condotta della Cina contro Taiwan

Taiwan applaude Giorgia Meloni e interviene sul botta e riposta delle ultime ore che ha visto la leader di Fratelli d’Italia sotto attacco dell’ambasciatore cinese a Roma. Tutto parte dalle dichiarazioni di Meloni all’agenzia di Taiwan Cna: la presidente di partito definisce «inaccettabile» la condotta della Cina nei confronti di Taipei. Una posizione netta che ha subito provocato la risposta dell’ambasciatore di Pechino, parlando di un «forte malcontento» generato dalle parole della leader. Ora è l’Ufficio di Rappresentanza di Taiwan in Italia a intervenire, esprimendo contentezza per le dichiarazioni di Giorgia Meloni e dicendosi costernato «nel constatare ancora una volta le ingerenze della Repubblica Popolare Cinese negli affari interni degli altri Paesi attraverso le dichiarazioni della propria ambasciata». Il riferimento poi è andato direttamente all’Italia: «In diverse occasioni l’Italia, insieme ad altri Paesi membri dell’Unione Europea e ad altri Paesi membri del G7, ha dimostrato vicinanza a Taiwan e alla necessità che sia mantenuta la pace, la stabilità e lo status quo nello Stretto di Taiwan».


E ancora: «Tutto questo soprattutto da quando la Cina ha mostrato maggiore assertività, prepotenza e volontà di potenza nella regione, mettendo più volte a repentaglio la sicurezza dell’intero Indo-Pacifico». La nota dell’Ufficio di Rappresentanza di Taiwan poi prosegue ribadendo il carattere libero e democratico dello Stato: «Taiwan è un Paese sovrano, ha una sua moneta, un suo esercito, una sua politica estera e, cosa più importante, un Presidente, un Governo e un Parlamento direttamente eletti dai 23 milioni di cittadini taiwanesi. È un Paese democratico, libero e difensore dei diritti umani, un Paese che in più occasioni ha dimostrato di essere un membro responsabile della comunità internazionale».


«Ingerenza cinese nelle elezioni italiane»

La nota ritorna sulla questione Meloni sottolineando una chiara ingerenza della Cina nelle questioni interne di un Paese terzo. «Intervenire attraverso i propri canali ufficiali sulle dichiarazioni di una Parlamentare italiana in merito alla linea di politica estera e il posizionamento dell’Italia in ambito internazionale è una chiara e inopportuna ingerenza negli affari interni di un altro Paese», continua Taiwan, «ancor più se si considera che si è alla vigilia di una importante appuntamento democratico per il popolo italiano, chiamato a decidere con le elezioni di domenica la composizione del prossimo Parlamento e, di conseguenza, il prossimo Governo della Repubblica Italiana».

Continua a leggere su Open

Leggi anche: