Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

L’ombra del sabotaggio su Nord stream, l’indiscrezione dalla Germania: «La Cia aveva già avvertito Berlino sulla minaccia di attacchi»

Risale a pochi mesi fa l’avvertimento partito dall’intelligence americana su possibili azioni contro i gasdotti che portano gas russo in Nord Europa

La CIA, la scorsa estate, avrebbe messo in guardia la Germania da possibili attacchi ai gasdotti Nord Stream nel Mar Baltico. Il retroscena è stata pubblicato dallo Spiegel, e arriva a seguito delle improvvise perdite registrate nei gasdotti del Nord Stream, coinvolgendo i tratti in cui i tubi attraversano il Mar Baltico, tra la Danimarca e la Svezia, prima di connettersi alla Germania. L’intelligence statunitense, inoltre, avrebbe comunicato a Berlino che gli attacchi sarebbero stati mirati verso i gasdotti Nord Stream 1 e 2. Al momento, di fatto, sono state identificate tre perdite in 24 ore, due nel Nord Stream 1 Ie una nel Nord Stream 2. Interpellato dallo Spiegel, il governo tedesco si è rifiutato di commentare l’indiscrezione pubblicamente, sottolineando che si tratta di «questioni riguardanti l’intelligence o le attività dei servizi segreti». Sempre secondo lo Spiegel, il governo tedesco è convinto che gli incidenti ai gasdotti siano stati deliberati atti di sabotaggio. Ma non se ne conosce, al momento, l’autore.


Continua a leggere su Open


Leggi anche: