Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Shakira a processo per evasione fiscale in Spagna, rischia una condanna a oltre 8 anni e una maximulta milionaria

La procura spagnola ha chiesto anche di infliggere alla cantante una multa di 23,8 milioni di euro

È stata rinviata a giudizio la cantante colombiana Shakira, accusata in Spagna di frode ai danni del fisco. Un’evasione stimata di 14,5 milioni di euro risalenti al periodo 2012-2014, anni in cui la sua residenza era a Barcellona e in cui viveva con l’ex compagno e calciatore Barça Gerard Piqué. Ad annunciarlo è un comunicato ripreso da Efe e altri media iberici, i quali riferiscono che la procura ha chiesto una pena complessiva di 8 anni e due mesi nei confronti della cantante più una multa di circa 23,8 milioni di euro. Dal canto suo, Shakira ha sempre respinto le accuse bollandole come «false» in una recente intervista a Elle. Secondo l’accusa, Shakira avrebbe trascorso 183 giorni in Spagna a fini fiscali. La cantante invece ha negato: «Ero presa con i miei impegni professionali in giro per il mondo», ha detto. Ha poi aggiunto che avrebbe pagato «tutto quello che sostenevano dovesse pagare, anche prima che intentassero la causa». E ancora: «A loro devo zero». Shakira ha riferito anche di essere stata consigliata da una grande società specializza nel settore fiscale, la PricewaterhouseCoopers, e che per questo era «sicura di fare le cose in modo corretto e trasparente».


Continua a leggere su Open


Leggi anche: