Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

I media russi: «Zelensky è fuggito in Occidente». Ma il presidente si filma a Kiev: «L’Ucraina ci sarà ancora» – Il video

Il leader sostiene che Mosca vuole indebolire gli impianti energetici del Paese e colpire le persone

«È una mattinata difficile». Volodymyr Zelensky scende per le strade di Kiev. Mentre i media russi, come Ura.ru sostengono sia volato verso l’Occidente, il presidente ucraino lancia un messaggio alla propria popolazione colpita questa mattina da un massiccio bombardamento russo. Parla di «decine di missili Shahid iraniani», che secondo le ultime informazioni sarebbero caduti su almeno 7 città ucraine. Secondo Zelensky, lo scopo dell’attacco ordinato da Vladimir Putin sarebbe colpire due obiettivi principali: gli «impianti energetici» e «le persone». Kiev e di Khmelnytsky, Leopoli e Dnipro, Vinnytsia, Frankiv, Zaporizhzhia, Sumy, Kharkiv, Zhytormyr, e Kirovohrad a sud. Tutte regioni nelle quali il Cremlino vuole instillare «panico e caos», mettendo in pericolo la fornitura energetica del Paese. Non solo, i missili sono caduti intorno alle 5:15 locali (7:15 italiane), non un orario a caso. Tempistica e obiettivi «sono stati scelti appositamente per causare il maggior danno possibile», sostiene Zelensky, «sono senza speranza». Alla fine del suo messaggio, un invito alla speranza: «L’Ucraina esisteva prima che apparisse questo nemico, l’Ucraina ci sarà ancora».


Continua a leggere su Open


Leggi anche: