Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Samantha Cristoforetti è tornata sulla Terra: riuscito l’ammaraggio della Crew Dragon – Il video

È caduta nell’Oceano Atlantico al largo della Florida la capusla con a bordo i quattro astronauti che hanno trascorso sei mesi sulla Stazione spaziale internazionale

È riuscito senza intoppi l’ammaraggio della navetta Crew Dragon Freedom, che ha riportato sulla Terra l’astronauta del’Esa Samantha Cristoforetti e il resto dell’equipaggio della Crew4: Bob Hines, Kjell Lindgren e Jessica Watkins. L’ammaraggio è avvenuto come previsto alle 22.50 ora italiana nell’Oceano Atlanti, al largo di Jacksonville in Florida. La navetta è stata recuperata e issata in nave, dove gli astronauti sono stati aiutati a uscire e affrontare il primo impatto con la gravità terrestre. I quattro astronauti sono apparsi in buone condizioni di salute. A bordo della nave ci sono i medici che li sottoporranno alle prime verifiche sanitarie. Dopo di che si separeranno: Cristoforetti andrà in Germania, diretta al centro di addestramento dell’Esa a Colonia. Gli altri invece raggiungeranno Houston. Alle 16 era strato chiuso il portello che separava la navetta dalla Stazione Spaziale Internazionale (Iss), i quattro astronauti hanno preso posto sui seggiolini della Crew Dragon e dato il via alle operazioni di depressurizzazione, necessarie per garantire che la navetta si sganci lentamente e in sicurezza dalla stazione. E dopo due rinvii causa maltempo, gli astronauti possono ora rientrare sulla Terra. Un rientro definito «sfavillante» dagli esperti del Dipartimento Ambiente dell’Istituto nazionale di Geofisica e Vulcanologica, poiché l’attività solare di queste ultime ore potrebbe generare delle spettacolari aurore, regalando così un indimenticabile sfondo al rientro della navetta. Dopo aver omaggiato l’icona di Star Trek, Kathryn Janeway, prima donna alla guida della Flotta Stellare e dopo essersi messa nei panni dell’assistente di volo della PanAm, simulando una scena tratta dal film di Stanley Kubrick, 2001: Odissea nello spazio durante il suo viaggio, la nuova comandante della Stazione Spaziale Internazionale ha salutato lo spazio con dei tweet carichi di nostalgia: «Mi mancherà questo punto di vista», ha scritto AstroSam. E poi: «Vola come me un’ultima volta! Addio e, come sempre, grazie per tutto il pesce!», ha scritto su Twitter, citando il libro di Douglas Adams, Guida galattica per autostoppisti.


La diretta

Continua a leggere su Open


Leggi anche: