Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Paola Egonu, Coni e Federazione pallavolo si schierano: «La aspettiamo per il 2023»

Il presidente della Fipav Manfredi: «Sfogo determinato da quattro imbecilli da social». Arrivata anche la telefonata del presidente del Coni, Giovanni Malagò

«Paola Egonu è attaccatissima alla maglia azzurra, il suo è stato uno sfogo a caldo determinato da quattro imbecilli da social». Così, il presidente della Federazione pallavolo Giuseppe Manfredi ha descritto lo sfogo della campionessa azzurra, avvenuto ieri 15 ottobre, in cui aveva annunciato che stava pensando di lasciare la Nazionale. «Basta, basta, basta. Non puoi capire, non puoi capirmi, è stancante. Mi hanno chiesto addirittura perché sono italianaQuesta è la mia ultima partita con la Nazionale», aveva detto in lacrime bordo campo al suo procuratore Marco Raguzzoni. Una dichiarazione poi ridimensionata in conferenza stampa, dove la campionessa azzurra ha parlato della necessità di prendersi una pausa. Quell’episodio, arrivato ieri a fine partita dopo il 3 a 0 contro gli Usa, che ha regalato alle azzurre il bronzo ai Mondiali di volley, ha oscurato – secondo Manfredi – «l’ennesima impresa di queste ragazze capaci di andare a conquistare il bronzo mondiale». Il presidente della Federazione pallavolo ha poi sottolineato come lo sfogo di Paola Egonu sia da collegare al periodo di stress della campionessa azzurra, dovuto ai mesi di preparazione per il Mondiale. «Paola veniva da sei mesi di ritiro, era normale che fosse stressata». E ancora: «Adesso ci calmiamo tutti, la prossima convocazione è ad aprile 2023 e non ho motivo di pensare che lei non ci sarà. Tra l’altro, la pallavolo propone integrazione piena altro che razzismo», ha concluso.


Il presidente del Coni: «Niente decisioni affrettate, siamo con te»

Dopo il tweet di palazzo Chigi, con cui Mario Draghi ha voluto esprimere solidarietà alla campionessa di pallavolo, è arrivata ora anche la telefonata del presidente del Coni Giovanni Malagò per manifestarle la totale vicinanza dello sport italiano. Malagò, si apprende da Ansa, ha invitato Paola Egonu a non prendere decisioni affrettate sul suo futuro nella Nazionale. «Ti siamo accanto, ci vediamo al rientro dalle tue meritate vacanze», ha detto il presidente del Coni a Egonu, pronto a considerare l’eventualità di raggiungerla in Turchia, dove la campionessa 23enne si trasferirà a giocare.


Continua a leggere su Open

Leggi anche: