Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Bruxelles, il saluto di Draghi ai diplomatici: «L’appartenenza all’Ue e alla Nato capisaldi dell’Italia» – Il video

Dal mercato unico, l’unione monetaria all’alleanza atlantica: le priorità del presidente del Consiglio per mantenere credibilità sulla politica estera

«L’appartenenza all’Unione Europea e alla Nato sono capisaldi della nostra politica estera», così ha annunciato Mario Draghi nel suo saluto alle Rappresentanze italiane presso l’Ue, la Nato e il Belgio, dopo aver ringraziato gli ambasciatori Benassi, Talò, e Genuardi per il servizio che prestano al nostro Paese. Le priorità per mantenere un’economia sostenibile sono «il mercato unico, l’unione monetaria, l’alleanza atlantica». Per il premier sono questi i punti cardine per «rafforzare il nostro peso nel mondo e garantire la sicurezza». Ha poi ribadito: «Condividiamo in pieno i valori europei e transatlantici e vogliamo continuare a tutelarli e rafforzarli».


«Le alleanze strette convincono che siamo dalla parte giusta»

In questo senso ha sottolineato come le alleanze strette fino ad oggi convincano il premier che «siamo dalla parte giusta». Per questo lo strumento per ottenere risultati è mantenere la «credibilità» acquisita. Infine, rivolgendosi direttamente alle Rappresentanze ci ha tenuto a sottolineare come il loro ruolo sia fondamentale: «Da cittadino italiano, prima ancora che da Presidente del Consiglio, vi sono profondamente grato». E ha concluso: «Rappresentate l’Italia e difendete l’interesse nazionale in trattative complesse, con intelligenza e determinazione. Lo fate in particolar modo qui a Bruxelles, dove si svolgono tante partite decisive per il benessere del nostro Paese, dei nostri concittadini». Ora, il presidente del Consiglio è arrivato al Consiglio Europeo.


Continua a leggere su Open

Leggi anche: