Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia
MONDO KievMoscaOccidenteRussiaSatellitiSpazioUcrainaWeb

Mosca minaccia di abbattere satelliti occidentali: «Obiettivi legittimi se aiutano Kiev»

A lanciare l’avvertimento è l’alto funzionario del ministero degli Esteri russo Konstantin Vorontsov

Un alto funzionario del ministero degli Esteri russo, avverte l’Occidente che i suoi satelliti commerciali potrebbero diventare obiettivi della Russia. Konstantin Vorontsov, vicedirettore del dipartimento per la non proliferazione e il controllo degli armamenti del ministero degli Esteri russo – citato da Reuters – si è rivolto agli Stati Uniti, alle Nazioni Unite e ai loro alleati dicendo che starebbero cercando di usare lo spazio per imporre il dominio occidentale e aiutare l’Ucraina nel conflitto in corso e che può rivelarsi «estremamente pericoloso». Per Mosca l’uso dei satelliti per supportare Kiev è «provocatorio».


La capacità offensiva spaziale di Mosca

Nel corso del Primo Comitato dell’Onu Vorontsov ha specificato: «Le infrastrutture spaziali civili, anche quelle commerciali, potrebbero essere un obiettivo legittimo per un attacco di rappresaglia». Vorontsov non ha fatto menzione di qualche società satellitare specifica. In questi mesi, Elon Musk ha più volte ribadito come la sua compagnia missilistica SpaceX avrebbe continuato a finanziare il suo servizio Internet Starlink in Ucraina. Lo scorso anno, la Russia ha lanciato un missile antisatellite per distruggere uno dei suoi satelliti, dimostrando così la sua capacità offensiva nello spazio, la quale è molto elevata, così come quella degli Usa e della Cina. Nel 1957 ha lanciato nello spazio lo Sputnik 1, il primo satellite artificiale e nel 1961 ha portato il primo uomo nello spazio esterno.


Continua a leggere su Open

Leggi anche: