Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Jimmy Carter è morto, anzi no: il falso annuncio della morte del presidente Usa e premio Nobel per la pace

Il Nobel per la Pace gli fu assegnato perché «si è impegnato in risoluzioni tese a prevenire conflitti in diversi continenti»

Un account intestato al Carter Center ha annunciato la morte di Jimmy Carter, 39esimo presidente degli Stati Uniti. Ma la notizia non si trova nel vero account – con spunta blu – dell’ente. La notizia intanto è rimbalzata sui siti americani, europei ed italiani. Carter è stato alla Casa Bianca dal 1977 al 1981 e ha vinto il premio Nobel per la Pace nel 2002. Perse la sfida per la sua rielezione con Ronald Reagan. Un anno dopo creò il Carter Center, per «promuovere ed espandere i diritti umani». Prima era stato governatore della Georgia. Il Nobel per la Pace gli fu assegnato perché «si è impegnato in risoluzioni tese a prevenire conflitti in diversi continenti, inoltre ha mostrato uno straordinario impegno in favore dei diritti umani, e svolto attività di osservatore in innumerevoli elezioni in tutto il mondo». È attualmente il più anziano e il più longevo tra tutti quelli che hanno ricoperto la carica di presidente degli Stati Uniti. Tre anni fa era stato ricoverato ad Atlanta per un’emorragia cerebrale. Anche in altre occasioni era stato dato per morto. Nel 2021 Joe Biden gli aveva invece fatto gli auguri per il suo 97esimo compleanno.


Nota – Inizialmente questo articolo riportava un’informazione falsa. Ci scusiamo con i lettori.


Continua a leggere su Open

Leggi anche: