Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Migranti, il leader dei Popolari europei Weber: «Salvarli è responsabilità cristiana»

Poche ore fa il presidente del Partito Popolare Europeo ha incontrato la premier italiana Giorgia Meloni a Palazzo Chigi. «Urgente trovare soluzione condivisa tra gli Stati membri: l’Italia non può essere lasciata sola»

Il Partito Popolare europeo interviene sulla delicata questione migranti che nelle ultime ore sta agitando i governi di Italia e Francia. Dopo aver incontrato Giorgia Meloni a Palazzo Chigi, il presidente del Ppe Manfred Weber ha invitato tutti i Paesi membri a una responsabilità condivisa: «Incito tutti quanti a usare il dibattito in corso a livello europeo, per tirare fuori adesso una soluzione europea», ha detto. La posizione espressa da Weber è quella di una massima accoglienza nei confronti dei migranti: «Nel Mediterraneo dobbiamo mostrare che ci prendiamo cura di quelli che hanno bisogno del nostro aiuto, dobbiamo salvare le persone», ha spiegato. Ma in questa «responsabilità cristiana» riconosciuta dal presidente, «l’Italia non può essere lasciata da sola». Sulle minacce avanzate nelle ultime ore dalla Francia in merito alla sospensione degli accordi europei sull’immigrazione, Weber si è mostrato contrario ricordando i valori fondanti dell’Ue: «La solidarietà tra gli Stati membri è previsto dall’approccio europeo. Non dobbiamo fermare la cooperazione ma aumentarla», ha spiegato, «e dal punto di vista legale devo dire cha abbiamo una buona possibilità che in questo momento la presidenza ceca dell’Unione europea raggiunga accordi vincolanti sulle migrazioni». Il capo del Ppe parla di una discussione aperta già dal 2015, «con la più grande crisi migratoria che abbiamo fronteggiato in Europa». E aggiunge: «Usiamo lo scontro in atto per risolverlo e avere protezione dei confini».


Continua a leggere su Open


Leggi anche: