Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Ucraina, la minaccia di Medvedev: «Non abbiamo ancora utilizzato tutto il nostro arsenale»

Il messaggio condiviso su Telegram dal vicepresidente del Consiglio di sicurezza della Federazione Russa

Il vicepresidente del Consiglio di sicurezza della Federazione Russa è tornato a parlare dal suo canale Telegram. «La Russia, per ovvie ragioni condivise da persone ragionevoli, non ha ancora utilizzato tutto il suo arsenale di possibili mezzi di distruzione. E non ha colpito tutti i possibili obiettivi nemici situati negli insediamenti. E non solo per la nostra innata gentilezza. Ogni cosa a suo tempo», si legge nel messaggio diffuso da Dmitry Medvedev. Ancora una volta, l’ex presidente russo sventola la minaccia nucleare contro l’Ucraina e i suoi alleati. Nel lungo posto condiviso in rete, Medvedev ha ripetuto la versione russa sulla guerra contro l’Ucraina: «Ricordiamo che è la Russia a proteggere i suoi cittadini, che stiamo riconquistando territori che erano originariamente russi. E ricordiamo che noi stiamo cercando di salvare il più possibile le vite dei nostri militari e civili», scrive alludendo alla ritirata da Cherson, «mentre i nostri nemici no. E qui sta la nostra grande differenza morale con loro».


Foto di copertina: EPA/ALEXEI NIKOLSKY / KREMLIN POOL / SPUTNIK


Continua a leggere su Open

Leggi anche: