Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Addio a Keith Levene, co-fondatore dei Clash e dei Public Image Ltd

Il chitarrista e compositore aveva 65 anni. Era considerato uno degli esponenti principali del post-punk

Keith Levene, il chitarrista co-fondatore dei Clash e dei Public Image Ltd, è morto all’età di 65 anni a Norfolk, nel Regno Unito, a causa di un tumore al fegato incurabile. A darne notizia è stato lo scrittore Adam Hammond: «È con grande tristezza che riporto che il mio caro amico e leggendario chitarrista dei Public Image Limited Keith Levene è morto venerdì 11 novembre». E lo scrittore ha aggiunto: «I nostri pensieri e il nostro amore vanno alla sua partner Kate Ransford), alla sorella Jill e a tutta la famiglia e gli amici di Keith. Il mondo è un posto più oscuro senza il suo genio. Il mio sarà più oscuro senza il mio compagno». Nato il 18 luglio 1957 a Londra, in Inghilterra, si innamorò della musica da bambino. Dopo aver lavorato in adolescenza come roadie per gli Yes, Levene ha intrapreso la propria carriera musicale fondando una band con il grande amico, conosciuto a 16 anni, Mick Jones. E insieme al cantante Joe Strummer (che abbandonò la sua band dell’epoca, 101ers), al bassista Paul Simonon e al batterista Terry Chimes, nell’estate del 1976 fondò i The Clash. La permanenza nella band fu di breve durata, perché nel settembre 1976 venne cacciato. Tuttavia, fece in tempo a scrivere alcune delle prime canzoni della band, tra cui What’s My Name, che diede il nome all’omonimo album d’esordio dei Clash.


Nel 1978, Levene ha collaborato con il cantante dei Sex Pistols, John Lydon, il bassista Jah Wobble e il batterista Jim Walker: insieme fondarono i Public Image Ltd.  «Quello che mi è successo è stato che una volta che sono diventato abbastanza bravo da conoscere le regole, non volevo essere come qualsiasi altro chitarrista. Non ho fatto nulla per essere diverso. Ho solo avuto orecchio per ciò che era sbagliato», dichiarò Levene in un’intervista del 2001. «Non c’è dubbio che Keith sia stato uno dei chitarristi più innovativi, audaci e influenti di tutti i tempi – ha scritto Hammond nel dare l’annuncio della morte di Levene -. Keith ha cercato di creare un nuovo paradigma nella musica e con John Lydon e Jah Wobble è riuscito a farlo. Il suo lavoro con la chitarra nei nove minuti di Theme, la prima traccia del primo album di PiL, ha definito quale dovrebbe essere la musica alternativa».


Tra il 1978 e il 1983, Levene pubblicò tre album ben accolti con Public Image Ltd: First Issue del 1978, Metal Box del 1979 e The Flowers of Romance del 1983 . Tuttavia, dopo l’uscita di quest’ultimo album, lasciò i PiL per divergenze creative con Lydon. Levene, in seguito, registrò le sue versioni di canzoni che sarebbero apparse nel quarto album dei PiL (This Is What You Want… This Is What You Get) e le pubblicò nel Lp intitolato Commercial Zone. Negli ultimi anni, oltre a pubblicare diversi album da solista, Levene ha collaborato con i Red Hot Chili Peppers, producendo una prima versione di The Uplift Mofo Party Plan e con i Pigface per la realizzazione dell’album Easy Listening. L’ex batterista dei Public Image Ltd, Martin Atkins, ha voluto rendere omaggio all’ex collega: «È triste apprendere la notizia della morte di Keith, un gigante chitarrista. Avevamo i nostri alti e bassi che si erano addolciti nel tempo. Ma il mio rispetto per il suo talento unico non finirà mai».

Continua a leggere su Open

Leggi anche: