Ucraina, le immagini shock dal Lugansk: «I russi hanno giustiziato 5 civili per “tradimento”» – Le foto

La denuncia arriva da Serhii Sternenko, avvocato e attivista ucraino, che posta le immagini sui suoi canali social chiedendo più armi per l’Ucraina

Gli occupanti russi avrebbero giustiziato pubblicamente dei civili nella parte occupata della regione del Lugansk, in Ucraina. A denunciarlo è l’attivista e avvocato ucraino Serhii Sternenko sul suo canale Telegram e sul suo profilo Twitter, in post che mostrano le crude immagini dopo l’esecuzione. Nelle foto, si vedono cinque persone impiccate e con dei sacchi di juta sulla testa. Alcune di loro sanguinano da varie parti del corpo. Dal collo degli impiccati pendono dei cartelli di cartone che li definiscono dei traditori della Repubblica Popolare del Lugansk e li accusano di svariati atti contro quello che gli occupanti filorussi considerano uno Stato legittimo. «I bastardi russi hanno giustiziato pubblicamente dei civili nella regione del Lugansk», ha scritto Sternenko su Telegram. «In un atto dimostrativo in modo che tutti potessero vedere. E il mondo dovrebbe vederlo. I russi sono un mucchio di disumani che ostentano le loro atrocità», ha aggiunto. Con il messaggio, l’attivista lancia anche un appello: «Mostrate queste foto a tutti quelli che iniziano a parlarvi di trattative di pace prima che l’Ucraina vinca la guerra. Non c’è nessuno con cui parlare. C’è solo da sterminare questo male assoluto». Su Twitter, invece, l’avvocato scrive: «Non capisco perché all’Ucraina non vengano inviati altri carri armati per punire questa malvagità russa».


Foto nell’articolo: TWITTER / Serhii Sternenko


Continua a leggere su Open

Leggi anche: