No! Questo non è un mercenario americano nazista pronto a imbarcarsi per combattere in Ucraina

L’uomo non è un mercenario ma un fanatico neonazista antisemita. Inoltre non era diretto in Ucraina, ma in Texas, ed è stato arrestato prima che potesse salire sul volo

All’aeroporto di Seattle tutto procedeva tranquillamente, quando, dal nulla, un fanatico ha iniziato a urlare parole quasi incomprensibili e – questo invece si capiva benissimo – a fare il saluto romano nel bel mezzo della folla attonita. Ci è voluto poco prima che i video dell’evento, avvenuto in data 20 novembre 2022, facessero il giro del web. Tra le tanti condivisioni che ha ricevuto su Facebook, ci sono anche quelle di chi sostiene che l’uomo sia un «mercenario americano» che stava per imbarcarsi su un volo per l’Ucraina. La verità, però, è un’altra.

Per chi ha fretta:

  • C’è chi sostiene che un mercenario statunitense abbia inneggiato alla sua fede nazista prima di imbarcarsi su un volo per andare a combattere in Ucraina.
  • La scena mostrata nel video è avvenuta realmente, all’aeroporto di Seattle, lo scorso 20 novembre.
  • Non si tratta, però, di un mercenario, ma di un complottista antisemita di nome Nicholas Letney.
  • L’uomo non era diretto in Ucraina, ma in Texas.
  • Tuttavia, è stato arrestato prima che potesse salire sul volo.

Analisi

«Un mercenario americano,Nicholas Letney,di Seattle,esegue una cerimonia nazista prima di imbarcarsi su un volo per l’Ucraina per combattere nella guerra contro la Russia. Il mercenario nazista urla “Sieg Heil” e “Gloria all’Ucraina” mentre fa il saluto “Heil Hitler”.»

Questo è quello che si legge nella descrizione di uno dei post su Facebook che rilanciano il video, sostenendo che l’uomo sia un mercenario statunitense diretto a combattere al fianco degli ucraini contro la Russia. Di seguito vediamo uno screenshot del post.

Guardando il video, sebbene non sia semplice capire cosa dice l’uomo, i suoi gesti sono inequivocabili. Sta inneggiando al nazismo. Cercando il nome indicato nel post – Nicholas Letney – si scopre che l’uomo è stato identificato correttamente. Esistono diverse fonti, però, che smentiscono la tesi secondo la quale si tratterebbe di un mercenario diretto in Ucraina.

Vari articoli di testate affidabili, come il Jerusalem Post, e il Jewish Chronicle informano i lettori che l’evento si è verificato all’aeroporto di Seattle. L’uomo ha urlato insulti antisemiti ai presenti. «Gli ebrei hanno avyto quel che si meritavano», ha dichiarato Letney, prima di puntare il dito contro una persona fuori dal campo visivo offerto dal video, e dirle: «Sei un ca**o di alieno, un alieno e un rettiliano». Il video è stato inizialmente diffuso dalla pagina Twitter “StopAntisemitism”, che indica la data dell’evento, il 20 novembre, e mostra un altro filmato in cui si vede l’uomo venire arrestato.

Una versione del video in qualità migliora pubblicata su Instagram ci dà ulteriore conferma del luogo e della direzione dell’uomo. Nello specifico, gli orari sono indicati PST, Pacific Standard Time, confermando che si tratta di un evento avvenuto sulla costa Ovest degli Usa. Inoltre, si vede chiaramente che l’uomo non era diretto in Ucraina, ma in Texas.

Conclusioni:

C’è chi sostiene che un mercenario statunitense abbia inneggiato alla sua fede nazista prima di imbarcarsi su un volo per andare a combattere in Ucraina. La scena mostrata nel video è avvenuta realmente, all’aeroporto di Seattle, lo scorso 20 novembre. Non si tratta, però, di un mercenario, ma di un complottista antisemita di nome Nicholas Letney. L’uomo non era diretto in Ucraina, ma in Texas, ed è stato arrestato prima che potesse salire sul volo.

Questo articolo contribuisce a un progetto di Facebook per combattere le notizie false e la disinformazione nelle sue piattaforme social. Leggi qui per maggiori informazioni sulla nostra partnership con Facebook.

Continua a leggere su Open

Leggi anche: