La nuova battaglia di Vincenzo De Luca contro il numero chiuso a Medicina – Il video

«Non abbiamo personale per fare i turni nei pronto soccorso però ci consentiamo il lusso – o l’idiozia – di mandare all’estero 10 mila giovani italiani», spiega il governatore della Campania

«Seguitemi in una battaglia che abbiamo avviato per cancellare dall’Italia un altro elemento di demenzialità: il numero chiuso a medicina». Così, il governatore della regione Campania Vincenzo De Luca su Instagram. «Stiamo ripetendo in queste ore – continua – che non abbiamo personale per fare i turni nei pronto soccorso però ci consentiamo il lusso – o l’idiozia – di mandare all’estero 10 mila giovani italiani che per iscriversi a medicina, devono andare in Albania, in Romania, in Bulgaria: si laureano lì e poi magari vengono a lavorare in Italia», afferma De Luca prima di domandare ai suoi followers: «Vi sembra un Paese normale?» E poi ancora: «La riapertura dei manicomi è urgente. Urgente, assolutamente. Faremo una bella battaglia, accompagnateci. In termini di opinione, di diffusione di questa idea di necessario rientro nei nostri giovani per frequentare in Italia la facoltà di medicina», conclude il governatore.


Continua a leggere su Open


Leggi anche: