La teoria di Formigli sull’addio di Annunziata dalla Rai, il caso della parolaccia con Roccella: «Lì si capiva che per lei…»

Le polemiche dopo quel «ca***» scappato alla giornalista durante In mezz’ora davanti alla ministra per la Famiglia sarebbero state solo l’anticipazione di una stagione complicata in Rai, secondo il conduttore di Piazzapulita

Il segnale che Lucia Annunziata non avrebbe avuto vita facile nella Rai sotto il governo Meloni secondo Corrado Formigli è emerso dopo la puntata di In mezz’ora con ospite la ministra Eugenia Roccella. Il conduttore di Piazza Pulita ha raccontato come gli sarebbe piaciuto avere ospite nella puntata di oggi su La7 la giornalista che si è dimessa dalla Rai, nella speranza di poterla avere in studio la prossima settimana: «Anzi le invio questo invito affettuoso – ha detto Formigli – e anche di amicizia, perché c’è amizia tra di noi». Discutendo con la segretaria del Pd Elly Schlein sull’uscita di Annunziata da viale Mazzini, in protesta per il metodo usato dal governo nel rinnovo dei vertici Rai, Formigli ha puntato il dito su quella famigerata puntata in cui alla giornalista scappò una parolaccia davanti alla ministra e ha ricordato le polemiche che ne sono seguite: «Lì si capiva già che il clima nei confronti di Lucia Annunziata era tosto e che probabilmente un’altra stagione, in cui ogni singola parola sarebbe stata pesata, ogni singolo ospite sarebbe stato passato al microscopio, può anche spingere una grande professionista a dire: “Sapete cosa? Non ho bisogno di rimanere a tutti i costi”».


Continua a leggere su Open


Leggi anche: