Il vero ruolo di Lino Banfi all’Unesco e le battutacce su Unicef

di David Puente
Il vero ruolo di Lino Banfi all'Unesco e le battutacce su Unicef

Fin troppe critiche per la nomina di Lino Banfi alla Commissione Unesco, per qualcuno una pagliacciata. L’ultima riguarda una presunta confusione: doveva andare all’Unicef invece che all’Unesco? Ecco i fatti

Vediamo di mettere in ordine un po' di cose. Dal 22 gennaio non si fa altro che parlare di Lino Banfi nominato «rappresentante nella commissione italiana per l'Unesco», un ruolo annunciato da Luigi Di Maio durante l'evento M5s sul reddito di cittadinanza. In un comizio tenuto il 27 gennaio a Roseto degli Abruzzi, Giorgia Meloni ha dichiarato che secondo alcuni giornali il vicepresidente del Consiglio si sarebbe confuso e che in realtà Lino Banfi avrebbe dovuto essere destinato all'Unicef e non all'Unesco. Si può sostenere che sia stato un momento goliardico della leader di Fratelli d'Italia (lei stessa ha le mani avanti nonostante il buon riscontro ottenuto dal palco), ma di fatto l'informazione è falsa.

A questo punto, è bene chiarire il vero ruolo di Lino Banfi. Non sarà «rappresentante dell'Unesco», piuttosto membro dell'Assemblea della Commissione Nazionale Italiana per l'UNESCO, composta da almeno 50 membri. Andrà a sostituire il documentarista Folco Quilici (morto nel 2018) e in compagnia al regista Pupi Avati, in quota Mise (il ministero di Luigi Di Maio). Insomma, il mondo dello spettacolo era già presente in questa assemblea, non c'è nulla da stupirsi. Lino Banfi, che porta con sé una lunga carriera che ha fatto la storia della commedia sexy italiana e non solo, sarà membro di una commissione che ha come scopo la promozione dei programmi Unesco in Italia.

A mettere in relazione Lino Banfi con l'Unicef è stato, prima di Giorgia Meloni, il presidente dell'ordine dei Biologi Vincenzo D'Anna dal suo profilo Facebook personale in un post del 23 gennaio:

Tragicomico: vi sarete chiesto perché come ambasciatore all’Unicef abbiamo mandato un comico e non un sociologo, un economista, uno studioso dei problemi dell’infanzia? Semplice c’è da pubblicizzare la solita campagna in favore dei Vaccini !!” Analisi sulla composizione di quello che iniettiamo nei bambini non le tirano fuori, ma ci prendono simpaticamente per i fondelli……

Il vero ruolo di Lino Banfi all'Unesco e le battutacce su Unicef foto 4

Il post Facebook di Vincenzo D'Anna.

Chiariamo un altro punto della vicenda. Risulta impossibile che il governo italiano possa nominare Lino Banfi, o qualunque altro cittadino italiano, all'interno di un'organizzazione non governativa come Unicef collegata all'Onu. Mentre Vincenzo D'Anna potrebbe aver fatto confusione, mostrando la foto dell'attore in una campagna Unicef a favore dei vaccini, Giorgia Meloni avrebbe dovuto capire subito che l'informazione che sostiene di aver letto è una totale falsità.

Il vero ruolo di Lino Banfi all'Unesco e le battutacce su Unicef foto 2

Ansa |Nel 2011, ospite di Napolitano insieme ai componenti dell'UNICEF (presente anche Alberto Angela)

Inoltre, Lino Banfi non è affatto nuovo in casa Unicef, nella quale:

  • venne nominato ambasciatore nel 2001, anno in cui visitò i campi profughi in Eritrea;
  • visitò i centri presenti in Angola promuovendo le campagne di sensibilizzazione contro le mine nel 2003;
  • nel 2007 promosse la campagna donazioni "Amici dell'Unicef";
  • nel 2008 promosse la campagna per il 5X1000 alla Ong;
  • tra il 2009 e il 2010 operò come testimonia della campagna "Orchidea Unicef";
  • nel giugno 2010 promosse con un video la campagna "Un gol per l'Africa" (in collaborazione con Amref);
  • nel settembre 2011 fu testimonial della campagna "Vogliamo Zero" contro la mortalità infantile.

Il vero ruolo di Lino Banfi all'Unesco e le battutacce su Unicef foto 3

L'area dedicata sul sito di UNICEF Italia all'ambasciatore Lino Banfi.

Queste sono soltanto alcune delle iniziative sostenute gratuitamente per l'Unicef – elencate nel sito dell'Associazione - e non dobbiamo dimenticare che, su invito dell'allora segretario generale dell'Onu Kofi Annan, partecipò alla riunione mondiale dei Goodwill Ambassador e Messaggeri di pace delle Nazioni Unite al Palazzo di Vetro dell'Onu a New York, nel 2002.

Il vero ruolo di Lino Banfi all'Unesco e le battutacce su Unicef foto 1

Ansa |Foto del 2009, Lino Banfi con l'allora presidente di UNICEF Italia Vincenzo Spadafora (eletto nel 2018 con il M5S e oggi Sottosegretario).

La nomina all'UNESCO non è da considerare una buffonata. Dietro a questo incarico, inoltre, ci potrebbe essere un importante sponsor: il sottosegretario Vincenzo Spadafora (M5S) già presidente di Unicef Italia.

Video intervento Giorgia Meloni: Agenzia Vista/Alexander Jakhnagiev