Il «trollaggio» dell’offerta di lavoro da 218mila euro alla Rocca di Albornoz

L’annuncio sembra decisamente allettante ma era un trollaggio realizzato da Ermes Maiolica per lanciare l’evento «Faketory. L’arte del falso e dell’inganno» con Martina dell’Ombra e Vittorio Lattanzi di Lercio, iniziativa dedicata proprio alle fake news

Da giorni su Facebook sta girando un'offerta di lavoro molto allettante ma decisamente fake. No, questa volta non parliamo di sfruttamento nel mondo del lavoro, di truffe o di occupazioni sottopagate, l'offerta apparsa sul socialnetwork è decisamente diversa e recita:«Cercasi custode per la rocca di Albornoz di Narni (TR). Periodo dal 15/09/2019 al 15/09/2020. Mansioni di pulizia e controllo, permesso 1 giorno di riposo ogni 9 giorni. Retribuzione 218.000 euro per il periodo descritto». Visto così, l'annuncio sembra decisamente allettante e, ricalcando le classiche offerte di lavoro da sogno che si trovano in giro per il Mondo come quella del guardiano del Faro in California di cui spesso i giornali scrivono, potrebbe anche apparire veritierodi primo acchito.

https://www.facebook.com/1549576515145358/photos/rpp.1549576515145358/1549628661806810/?type=3&theater

Nell'annuncio pubblicato su Facebook, però, il "datore di lavoro" ha inserito specifiche clausole per validare la candidatura imponendo agli aspiranti custodi di «mettere il like e condividere il post» epoi dicommentare lo stesso post con "disponibile". Non solo:la Rocca di Albornoz ha inoltre suggerito un'ulteriore modalità di candidatura utile a "scavalcare" la coda di aspiranti custodi: «Cerchiamo ambosessi di età tra i 23 e 55 anni. Se avete queste caratteristiche siete i nostri candidati ideali e dovete commentare con "DISPONIBILE PREMIUM"». Insomma, le persone un po' più avvezze ai meccanismi del Web, a questo punto dell'annuncio hanno immediatamente capito che si trattava di un trollaggio. Non tutti, però, hanno davvero compreso l'intento satirico del "datore di lavoro" e, dunque, alla fine nel giro di pochi giorni migliaia di aspiranti custodi hanno veramente commentato il post scrivendo«DISPONIBILE PREMIUM» e«disponibile» e condiviso l'annuncio, rendendolo virale.

https://www.facebook.com/1549576515145358/photos/a.1549628691806807/1553105988125744/?type=3&__xts__%5B0%5D=68.ARDoEmrNbxRCY-cEM_0kgjquepYa0BpDQO0uSJR5aycyHnZS9tfYQ2Fooyst3IObYIe0c3PrAaADPQdIHryXl-6cIJVCZcjA3XxaYq1q_o0E9fdyptz5CUZnRDJz1kHizlibu7lNinA08zCOeLnvFrpvoo0A8UXYE24II5CvNs3pAmQDiapbnyIx02qi2qU5WsVKHM6Ho7dKNQ977CZH2b6GMHNId7VnUYwYVWPDJ2be6FGRKe5bOGbctcB6LKdNeKM1aru2uG8AriippZPJqkPvPDVAnDrix-ENmES4jfov0sGcGKK46OmkOkc1qq9cEI-GDyKFlXheePsPeaasStMtuY6w&__tn__=-R

Non contento, il finto datore di lavoro ha strigliato i candidati custodi scrivendo un secondo post nella pagina fakecreata ad hoc per diffondere l'annuncio: «Ecco a voi l'Italia, ci si lamenta della disoccupazione e poi non si riesce a trovare un custode per la Rocca. Non abbiamo trovato nessuno, l'Italia merita di sprofondare nella crisi. Se qualcuno cambia idea e pensa di provarci commenti con "disponibile plus" e lo contatteremo immediatamente volentieri. Grazie. Lo staff Rocca di Narni». Purtroppo, però, non esiste nessun posto di lavoro da custode della Rocca di Albornozda 218mila euro annui.

L'annuncio è stato creato da un personaggio piuttosto noto sul Web e sui social, Ermes Maiolica, che nel corso degli anni ha più volte "trollato" utenti e anche giornali con le sue bufale, e ha uno scopo ben preciso. Come da tradizione "maiolicana", l'annuncio contiene una serie di caratteristiche utili a trasformarlo in breve tempo in un contenuto virale: una pagina fan apposita, foto della Rocca, offerta di lavoro più che allettante, condizioni per la candidatura specifiche che fanno leva sugli algoritmi di Facebook che premiano l'assenza di link esterni, la presenza di fotografie e semplici testi nonché la "call to action" che impone agli utenti di condividerlo per validare la candidatura.

Il «trollaggio» dell'offerta di lavoro da 218mila euro alla Rocca di Albornoz foto 1

Il post Facebook di Ermes dove ammette le sue "colpe"

L'esperimento sociale di Maiolica, inoltre, fa leva su un altro principio della viralità: si basa su una tematica che in Italia tira moltissimo, ovvero quella del mondo del lavoro, e fa perfettamente il verso ai classici articoli di giornale che ogni due per tre propongono annunci di fantomatiche decine di posizioni lavorative aperte, pagate in maniera adeguata, conditi dal solito commento del datore di lavoro che si lamenta di non trovare nessuno nonostante offra condizioni più che dignitose (che spesso così dignitose non si rivelano, ma questa è un'altra storia). Ermes, però, non voleva prendere in giro le persone che disperatamente cercano lavoro, ma ha pensato di sfruttare i meccanismi socialper lanciare un evento, un'iniziativa di sensibilizzazione proprio sulle fakenews.

Nel pomeriggiodi ieri, infatti, proprio sulla pagina fake della Rocca di Albornozè apparso un post dedicato all'evento«Faketory. L'arte del falso e dell'inganno», organizzato proprio a Narni dallo stesso Maiolica in collaborazione con l'associazioneculturale Narni 360 eil consigliere comunale Lorenzo Bonifazi. Lo showvedrà ospiti, tra gli altri, Federica Cacciola (Martina dell'Ombra), Vittorio Lattanzi (uno degli autori di Lercio) eAndrea Natella (Guerrilla marketing).«"Nel mondo interamente capovolto, il vero non è che il momento del falso”. Parafrasando Debord, questo festival vuole innescare una riflessione sulla possibile fisionomia di una microfisica digitale del potere oggi. Attraverso alcuni dei maggiori esponenti della contestazione fake nell’epoca post-moderna della rete, ci chiederemo se può il falso essere un modo per per affermare il vero», spiega l'organizzazione. Dopo l'evento del 15 marzoinizieràil tour teatraleThe original fake show con Vittorio LattanzidiLercio, Maiolicae Martina dell'Ombra. La prima data è previstaper il29 marzo al Teatro dei Colli di Padova.

https://www.facebook.com/permalink.php?story_fbid=1553121951457481&id=1549576515145358&__xts__%5B0%5D=68.ARAQEQpA1akoH_Kiaps5sTt9Ar0x_gahv_oBZENCIqS9cnzXaWbQLEQ1PYMAuS9k3kmk3ZdDRUsr4C6t-2XXC8Ci4qqZUf5e5pRd1jyr4YvR4ZY0mtfkr-bCWDgDW4NNluynmBg3vlqllJPs9GLxQ-1eDWU0HL76ImI6ssBhcqH86FcaFN2suOjJoX0yqQyG7jZKgFOiCgIGZTz6DasanZEXq6mJJgI1BvHq_XdK2fmAp8TaiM90SLJ5gT0iVHENse9QnMMyFHk2QfWlbxWh0l1aQW8tqtfnRu3xEUqmkmpAy2c7oDSLUJwzpTtVcdwk9E_n7pX7xhTvqg-t4jIogrlPjh2-&__tn__=-R

Leggi anche